Le emozioni dei tedofori salernitani

Antonietta di Martino, campionessa del mondo di salto in alto, Antonella Coppola e Pina Napoletano, rispettivamente capitano e atleta della squadra di pallamano della Jomi Salerno, campione d'Italia, gli arcieri Massimiliano e Claudia Mandia, il karateka Rosario Ruggiero, gli schermidori Michele Gallo, Claudia Memoli e Rosanna Pagano sono i "testimonial" dell'Universiade a Salerno

0
251

La Fiaccola della Universiadi 2019 ha fatto tappa a Salerno. Sul lungomare, da piazza della Concordia fino alla spiaggia di Santa Teresa, tanti campioni salernitani sono stati tedofori, orgogliosi di mettersi ancora una volta al servizio dello sport. Impegnati Antonietta di Martino, campionessa del mondo di salto in alto, Antonella Coppola e Pina Napoletano, rispettivamente capitano e atleta della squadra di pallamano della Jomi Salerno, campione d’Italia, gli arcieri Massimiliano e Claudia Mandia, il karateka Rosario Ruggiero, gli schermidori Michele Gallo, Claudia Memoli e Rosanna Pagano.
“Le Universiadi sono un momento importante per lo sport – ha commentato il presidente del Cusi, Lorenzo Lentini – nel 1959 si è svolta la prima edizione e dopo sessant’anni si disputano in Italia ed in Campania. Siamo orgogliosi, abbiamo avuto coraggio nel superare ogni ostacolo e siamo pronti ad iniziare. Siamo pervasi da un cauto ottimismo.”
Importante il fatto che molti impianti sono stati ristrutturati, alcuni, in area UniSa costituiti ex novo e potranno poi usufruirne gli sportivi del territorio campano e salernitano.
“Bellissima giornata – ha detto la campionessa metelliana Antonietta Di Martino – tante emozioni e gratificazioni. Lo sport riserva sempre dei momenti speciali. Alla cerimonia di apertura delle Universiadi ci sarà una sorpresa, che non svelerò ora.”
“E’ un grande orgoglio essere stata inserita tra gli atleti che hanno fatto la storia dello sport vincente salernitano – il commento di Antonella Coppola – con la Jomi Salerno, abbiamo conquistato Supercoppa Italiana, Coppa Italia e scudetto, si aggiunge questa ulteriore gratificazione, a coronare un stagione eccezionale e coinvolgente.”
“Giornate davvero molto intense e gratificanti – ha commentato Rosanna Pagano – tedofora per le Universiadi e fascia di ambasciatore dello sport, consegnata presso l’istituto scolastico il nuovo Bianchi di Napoli. Terminata la carriera agonistica non ci portiamo dietro quadretti e medaglie, piuttosto, la responsabilità di aiutare i giovani nel riconoscere i valori dello Sport.”
Intanto, domani inizierà il torneo di calcio femminile a Salerno, con in programma allo stadio “Arechi” Italia-Giappone (ore 18), a Nocera Inferiore (ore 21) Messico-Russia. Al via anche il torneo maschile a Cava de Tirreni Argentina-Russia (ore 18), a Salerno Italia-Messico (ore 21). La cerimonia di apertura, invece, si svolgerà il prossimo 3 luglio, alle ore 21, allo Stadio San Paolo di Napoli.