Le punte si perdono sul più bello, è solo 0-0 a Firenze

Il pareggio sta stretto agli azzurri, che tuttavia devono prendersela solo con se stessi: sciupate almeno cinque palle gol limpidissime. La Fiorentina ha opposto solo il cuore

0
293
Insigne e Mertens

Il Napoli non va oltre lo zero a zero contro la Fiorentina al “Franchi”. Gli uomini di Ancelotti hanno provato fino alla fine a battere i viola, creando quattro limpidissime occasioni da gol, ma trovando sul proprio cammino un Lafont strepitoso, che ha tenuto a galla i toscani fino al 95′. Pronti via e subito una tegola per gli azzurri che perdono Mario Rui. Il portoghese esce per un problema muscolare al suo posto Ghoulam. Il cambio non scompone il Napoli che inizia subito a macinare gioco e al 6′ minuto costruisce la prima palla gol del match. Zielinski innescato sulla sinistra prova a chiudere in diagonale, Lafonte respinge corto con la mano. La palla rimane lì ed Insigne a rimorchio non trova l’impatto vincente con la sfera che finisce in curva. Il Napoli spinge e tre minuti dopo costruisce una nuova occasione per passare in vantaggio. Insigne taglia perfettamente e riceve il pallone da Fabian Ruiz. Servizio dietro per Mertens che prova a rimetterla verso il centro come può dalle parti di Zielinski, con la difesa viola che anticipa il polacco allontanando. Gli azzurri premono sull’acceleratore e all’11 minuto collezionano la terza palla gol della partita. Traversone dentro tagliato di Ghoulam, Mertens al centro spunta dietro due avversari e col piattone conclude a botta sicura. Lafonte devia provvidenzialmente salvando la porta viola. Il Napoli gioca in maniera sontuoso, con la Fiorentina che prova a difendersi come può e a ripartire in contropiede. Al 19′ i viola si affacciano per la prima volta dalle parti di Meret. Gerson sulla linea di fondo contrastato da Hysaj, lavora un buon pallone e riesce a servire Chiesa che si gira in area e prova il diagonale che termina fuori. Ancora una grande opportunità per la Fiorentina al 28′ con Veretout che prova la botta di esterno, Meret gli dice di no con un intervento straordinario. Sul capovolgimento di fronte, ripartenza dei partenopei con Insigne che a memoria lancia Callejon. Lo spagnolo avanza e serve dietro per l’accorrente Mertens. Botta potente del belga che non trova la coordinazione giusta e la palla termina altissima sulla traversa. Al 36′ il Napoli ha la palla buona per passare in vantaggio. Azione fotocopia che porta alla conclusione Mertens. Pennellata di Insigne a cercare la testa di Zielinski. Il polacco serve al centro un pallone delizioso per l’accorrente Mertens, che tutto solo davanti a Lafont, prova ancora una volta il piattone al volo, colpendo le mani del portiere viola. Il Napoli chiude in attacco la prima frazione di gioco e nel terzo dei tre minuti di recupero assegnati dal direttore di gara, ci prova con Insigne in girata. La sfera è deviata da Biraghi e termina di poco sul fondo, con Lafont immobile. Nella ripresa pronti via e il Napoli sfiora subito il gol del vantaggio. Ancora Mertens non trova l’impatto con il pallone, e il passaggio del belga all’accorrente Zielinski è troppo lungo, con la difesa viola che può allontanare la minaccia. I partenopei premono e al 53′ vanno ancora una volta vicini al vantaggio. Insigne inventa un pallone delizioso nel corridoio per Callejon. Lo spagnolo guadagna il fondo e serve dietro per l’accorrente Zielinski. Conclusione con il piatto del polacco, vola Lafont e devia in corner. Al 71′ azione convulsa nell’area di rigore della Fiorentina, con la palla che arriva al limite a Fabian Ruiz. Lo spagnolo finta la conclusione di potenza e poi piazza il pallone a giro che termina di pochissimo al lato. Ancelotti dopo Milik getta nella mischia anche Verdi al posto di Insigne, per cercare di scardinare la difesa viola. La Fiorentina perde pezzi e dopo Mirallas sostituito da Simeone, deve registrare anche l’infortunio di Pezzella che però rimanere in campo visto che non ci sono più cambi a disposizione per Pioli. Al 93′ il Napoli con Milik spreca una ghiottissima palla gol. Lancio in verticale di Allan per Callejon, controllo dello spagnolo e servizio basso sul secondo palo per il polacco, che in scivolata non riesce a chiudere in porta. Milik ci riprova al 94′ con una bordata di sinistro, ma ancora l’ottimo Lafont dice di no al Napoli, chiudendo la sua porta. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro decreta la fine del match, con Fiorentina e Napoli che non vanno oltre lo zero a zero.

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Ceccherini, Pezzella, Hancko (12′ st Vitor Hugo), Biraghi; Dabo, Edimilson Fernandes, Veretout; Chiesa, Muriel, Gerson (24′ st Mirallas; 35′ st Simeone)). Allenatore: Pioli

NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui (4′ pt Ghoulam); Callejon, Allan, Ruiz, Zielinski; Mertens (17′ st Milik), Insigne (32′ st Verdi). Allenatore: Ancelotti

Arbitro: Calvarese di Teramo

Note: ammoniti Dabo, Veretout, Callejon, Zielinski, Ghoulam, Maksimovic