Lozano in azzurro: definiti i dettagli

Ieri sera a Napoli l'agente del calciatore, Mino Raiola, è stato a cena con De Laurentiis per definire tutti i punti del contratto articolato, che legherà l'attaccante messicano al Napoli per cinque anni

0
282

Manco solo l’annuncio ufficiale, ma Lozano è da considerarsi un giocatore del Napoli a tutti gli effetti. Ieri sera, durante una cena tenutasi a Napoli, l’agente del messicano Mino Raiola e il presidente partenopeo Aurelio De Laurentiis, hanno definito gli ultimi dettagli. Il procuratore dell’attaccante del Psv è atterrato alle 20:50 all’aeroporto di Capodichino, con un volo privato proveniente da Nizza. Qui ha trovato un’automobile pronta a scortarlo all’hotel Vesuvio dove lo attendeva De Laurentiis. Definiti tutti i punti di un contratto articolato, che legherà l’attaccante messicano al Napoli per cinque anni. Circa 4 milioni di euro a stagione, e 42 milioni al Psv per il cartellino. La riuscita dell’affare, però, sarà legata all’esito positivo degli esami strumentali a cui il calciatore si dovrà sottoporre. Il Napoli vuole vederci chiaro sull’entità dell’infortunio accorso a Lozano al termine della scorsa stagione, prima di mettere nero su bianco. Intanto si lavora anche sul fronte Icardi. Il centravanti nerazzurro si è promesso alla Juventus, che però prima di poter sferrare l’attacco decisivo dovrà cedere almeno uno tra Dybala, Higuain e Mandzukic. Per i due argentini continuano le difficoltà legate alla volontà dei giocatori, che continuano a voler rimanere a Torino. Discorso differente per Manduzik, che però ha sicuramente meno mercato. De Laurentiis, spalleggiato dall’Inter, che preferirebbe cedere Icardi al Napoli, lavora ai fianchi dell’attaccante cercando di convincerlo con un’offerta faraonica da 8 milioni di euro a stagione. Nei prossimi giorni, poi, il presidente del Napoli potrebbe rivedere Marotta, per alzare leggermente la posta in palio, rispetto alla prima offerta da 55 milioni di euro rimandata al mittente. Il club azzurro sembra intenzionato ad arrivare a 60 milioni e lì poi ragionare sui bonus per far salire il prezzo del cartellino del giocatore. Questa settimana potrebbe essere quella decisiva per il futuro di Icardi, che sogna la Juve, ma alla fine potrebbe finire in maglia azzurra.