Lunedì c’è il derby: granata a caccia del tris

La Salernitana, nella gara casalinga contro il Benevento, vorrebbe inanellare la terza vittoria consecutiva dopo l'ottimo avvio di campionato. Il tecnico prova a recuperare tutti gli uomini a sua disposizione

0
67

Una gara sentitissima, quella di lunedì sera tra Salernitana e Benevento. Un derby che negli ultimi anni è diventato importante per le due tifoserie, che dalla serie C fino alla B si sono sfidate, dandosi battaglia nel rispetto e nella correttezza in campo e sugli spalti. Anche il posticipo di lunedì sera all’Arechi sarà una sfida ricca di spunti, con due formazioni costruite per fare bene in questo torneo. I sanniti di Inzaghi hanno fatto un mercato sontuoso, con il Ds Pasquale Foggia che ha costruito un organico di livello, che non sfigurerebbe neanche in massima serie. Intervistato da Sky Sport 24 in occasione dei 90 anni del Benevento, Pasquale Foggia, che è anche uno dei tanti ex di questa super sfida, ha presentato il derby con la Salernitana. “Il derby è sicuramente qualcosa di particolare e al tempo stesso molto bello. Ci arriviamo nel momento giusto, perché veniamo dal successo con il Cittadella. Oltre a vincere ci siamo tolti anche qualche scoria del passato, legate alla clamorosa eliminazione in semifinale play off. Lunedì sera affronteremo una formazione forte, perché la Salernitana quest’anno è costruita per ambire a qualcosa di importante. Sappiamo che è una partita molto importante e la posta in palio è alta”. Anche in casa granata sono coscienti che questa gara rappresenta un step importante verso la crescita, iniziata con l’arrivo in panchina di Ventura. Dopo due vittorie consecutive, la Salernitana puntano a piazzare il tris, magari sfoderando una prestazione super come è successo contro il Pescara all’esordio. Per questo motivo Ventura spera di recupera il maggior numero di calciatori fuori per problemi fisici. Giannetti dovrebbe essere del match, ma lo staff sanitario sta lavorando per riuscire a rimettere in piedi Kiyine. Il belga-marocchino è senza dubbio uno degli elementi più talentuosi della formazione granata, in attesa di poter contare anche su Alessio Cerci, che potrebbe però strappare la sua prima convocazione proprio in occasione della gara di lunedì contro i giallorossi.