Maltempo, frana la Costiera. Allerta prorogata

Smottamenti sulla Statale a Cetara, sottopassi e vani terranei allagati nel capoluogo, dall'Agro alla Piana del Sele, passando per i Picentini, preoccupa lo stato dei fiumi

0
402

Dalle prime ore di questa mattina Salerno e la sua provincia sono interessate da una violenta perturbazione atmosferica: pioggia battente e venti forti di maestrale flagellano ininterrottamente il territorio, determinando situazioni di allarme per la tenuta idrogeologica e consistenti disagi alle popolazioni.

La situazione più critica si registra in Costiera Amalfitana, dove come riferisce il sito Il Vescovado, in seguito a un grosso smottamento avvenuto nei pressi dell’hotel Cetus, alle porte del borgo marinaro, un intero terrazzamento è franato sulla Statale Amalfitana. La forza della colata di fango e detriti proveniente dal valloncello soprastante la strada, ha sfondato persino il parapetto.

Due smottamenti si sono verificati lungo la Ravello-Castiglione. Allarme e preoccupazione nella zona Casa Rossa, dove l’acqua ha scavato i terrazzamenti crollati, a effetto domino, fino al confine con Minori. La forza dell’acqua ha spazzato via anche un pezzo di strada rotabile, con il flusso di fango che è proseguito fino a Villamena, al confine con Minori. Per ragioni di sicurezza alcune abitazioni del circondario sono state fatte evacuare.

Nella città capoluogo la pioggia incessante ha trasformato la vie del centro e della periferia in piscine, determinando l’allagamento di numerosi vani terranei e di parecchi sottopassi. Centinaia le segnalazioni pervenute al comando provinciale dei Vigili del Fuoco, che hanno dovuto effettuare numerosi interventi.

Sia nella zona a nord di Salerno che nella parte più meridionale della provincia osservati speciali i corsi d’acqua: l’ingrossamento del Sarno nell’Agro, del Picentino, che ha già rotto gli argini in qualche punto a Pontecagnano e del Tusciano a Battipaglia è pericolosamente vicino al livello di guardia. La situazione è costantemente monitorata, e i nuclei territoriali della Protezione civile sono in stato di massima allerta.

Purtroppo, nessuna notizia buona per domani: l’allerta meteo di grado arancione diramata dalla Protezione civile regionale per la giornata di oggi, è stata prorogata di 24 ore. A Salerno e provincia è prevista una intensificazione delle precipitazioni piovose, che saranno accompagnate da forti venti di burrasca.