Martedì a Salerno il nuovo libro di Guzzo

La presentazione presso il Museo Archeologico Provinciale domani alle 17,30. Tredici racconti dedicati al mare, alla storia, alla bellezza, scritti con una lingua preziosa e intarsiata

0
206

Martedì 11 giugno (ore 17.30) presso gli spazi del Museo Archeologico Provinciale, si terrà la presentazione del nuovo libro di Leonardo Guzzo, “Terre emerse” (Pequod). Tredici racconti dedicati al mare, alla storia, alla bellezza, scritti con una lingua preziosa e intarsiata. “Incanto. Non esiste parola migliore per definire la scrittura di Leonardo Guzzo. Il suo libro d’esordio “Le radici del mare” dipingeva plasticamente un orizzonte mitico e dolorosamente inattuale: atmosfere rarefatte uscite dalla fantasia di chi crede profondamente nella forza della letteratura e, attraverso una lingua densa, calorosa, la reimpasta, invetandola e rilanciandola a ogni pagina”, scrive Andrea Tarabbia. Leonardo Guzzo è laureato in Scienze politiche e relazioni. Scrive per “Il Mattino” e il mensile “50&più”. Collabora con “Nuovi argomenti” e la rivista on line “Satisfaction”. Suoi racconti sono apparsi sulla rivista “Il primo amore” a cura di Tiziano Scarpa e Antonio Moresco e sul “Journal of Italian Translation” della City University di New York. Con Italic Pequod ha pubblicato “Le radici del mare” (2015). Alla presentazione, inserita nell’ambito della mostra Ritratti ambientali 24 Fps promossa da Giovanni De Michele, interverranno le giornaliste Erminia Pellecchia e Barbara Cangiano.