Mercato in uscita, Djuric in lista di sbarco

A quattro giorni dall'inizio del campionato, la Salernitana deve ancora completare l'organico a disposizione di mister Ventura. La dirigenza punta a sfoltire prima la rosa a disposizione del tecnico e poi a ingaggiare un paio di elementi che potrebbero fare la differenza. La sintesi del mercato in uscita e in entrata

0
591

A quattro giorni dall’esordio in campionato, la Salernitana cerca di sistemare l’organico, per poter regalare a Ventura quei tre o quattro elementi richiesti per il definitivo salto di qualità. Le amichevoli precampionato e le gare di Coppa Italia hanno evidenziato alcuni limiti di questa rosa, che ha gravi lacune in difesa, e manca ancora di un regista a centrocampo che possa dettare i tempi di gioco. Queste sono sicuramente le priorità che la dirigenza granata dovrà prendere in considerazione subito, se vuole evitare di disputare l’ennesima stagione in chiaroscuro. La ventilata possibilità di poter competere per la conquista della serie A, poi, passa almeno dall’acquisto di un attaccante che possa garantire un bottino di reti cospicuo, e di un esterno sinistro, visto che il talentino Kiyine è sicuramente sacrificato in quel ruolo. Serve intervenire sul mercato, quindi, come ha sottolineato lo stesso Ventura al termine della gara persa con il Lecce in Coppa Italia. Per farlo, però, c’è bisogno prima di liberarsi di alcuni elementi che sono ormai fuori dal progetto del tecnico genovese. Rosina, Perticone, Altobelli, Signorelli, sono solo alcuni degli elementi che continuano ad allenarsi a parte, messi praticamente fuori rosa e in cerca di una sistemazione ormai dal mese di giugno. Non è semplice ed i motivi sono diversi. Dall’ingaggio, alla difficile collocazione tecnica, alla mancanza di richieste. Non è facile liberarsi di questi elementi in esubero, e non è semplice neanche cedere altri calciatori che invece Ventura ha portato in ritiro, ma che al termine del romitaggio estivo ha ritenuto non idonei a continuare la loro avventura in granata. Kalombo, Lopez, lo stesso Djuric, sembra non rientrino nei piani del tecnico, e per Fabiani non sarà facile sistemarli altrove. Su tutti proprio il gigante bosniaco resta l’elemento più difficile da collocare, non solo per il suo ingaggio importante, ma anche perché la Salernitana ha fatto un investimento importate lo scorso anno per portarlo in granata.