Mister Pasquale Marino verso Salerno

L'allenatore, tesserato del Palermo che rischia la mancata iscrizione in serie B e la perdita del titolo sportivo, è in cima alla lista delle preferenze della dirigenza granata. Pochi dubbi, oramai, sulla mancata riconferma di Menichini che rischia seriamente di essere sollevato dall'incarico.

0
202

C’è una sola certezza in casa Salernitana. La prossima stagione sulla panchina granata non siederà Leonardo Menichini. Nonostante il tecnico toscano abbia conquistato la seconda salvezza con la Salernitana, vincendo gli spareggi play out, non sarà riconfermato dalla società. Dopo una promozione in B, il successo con la Virtus Lanciano e l’ultimo in ordine di tempo, quello contro il Venezia, Menichini rischia di essere sollevato nuovamente dall’incarico. L’opzione di rinnovo automatica, scattata con la conquista della salvezza, non gli varrà neanche questa volta la possibilità di guidare la Salernitana dall’inizio della stagione. L’uomo dalle missioni impossibili, resterà tale, con la società granata che ancora una volta ha dimostrato di non credere fino in fondo nelle capacità del tecnico di Ponsacco. Oggi si potrebbe decidere ufficialmente il suo futuro, con Lotito che sembra orientato a cambiare le carte in tavola, dopo alcune esternazioni di Menichini che non sono andate giù al co-patron. E dunque, sulla spinta anche dell’altro socio Mezzaroma e del Ds Fabiani, si volta nuovamente pagina. I nomi per sostituire Menichini sono diversi, ma uno sembra essere in cima alla lista. Si tratta di Pasquale Marino, attualmente tesserato per il Palermo, che rischia la mancata iscrizione in serie B e la perdita del titolo sportivo. In questo caso Marino si libererebbe automaticamente, potendosi accasare altrove. Sul tecnico nato a Marsala, però, è forte anche la concorrenza del Catania, che pur avendo un contatto con Camplone, sta pensando a Marino per la prossima stagione, che alle pendici dell’Etna c’è già stato dal 2005 al 2007, raccogliendo risultati esaltanti. L’eventuale arrivo di Pasquale Marino a Salerno, coinciderà con quello di Totò Di Natale come suo vice, incarico che ha già ricoperto allo Spezia nella scorsa stagione. Più defilati sullo sfondo ci sono le alternative Longo, Baroni e Iachini, oltre a De Biasi, che però sembra essere una pista molto meno percorribile. In tarda serata si potrebbe muovere qualcosa, con la società che si incontrerà nel pomeriggio a Roma, per decidere il futuro della panchina granata, ad oggi sempre più lontana da Leonardo Menichini.