Mobilitazione a Paestum: «Apriamo l’aeroporto»

Oggi pomeriggio alle 17, presso l'hotel Mec, assemblea di base con gli operatori economici del Salernitano per sollecitare l'apertura dello scalo Salerno-Costa d'Amalfi

0
431
Un grande movimento di base per richiedere l'apertura ai voli di linea dell'aeroporto Salerno-Costa d'Amalfi. Oggi , giovedì, se ne parlerà a Paestum

«Apriamo l’aeroporto di Pontecagnano»: oggi pomeriggio, alle 17, presso l’hotel Mec Paestum riunione collegiale di tutte le categorie produttive del Salernitano, in particolare quelle della Piana del Sele e del Cilento, per produrre e controfirmare un documento di sollecito alla definizione dell’iter burocratico per l’apertura dello scalo, da rendere al più presto efficace e funzionante onde poter dar vita al decollo dell’economia salernitana. «Tale iniziativa si fonda sulla convinzione che la piena funzionalità dell’aeroporto di Pontecagnano possa garantire lo sviluppo dell’intero territorio, la creazione di nuovi posti di lavoro e, soprattutto, la tutela del futuro delle nuove generazione»: è quanto si legge nell’invito all’assemblea pubblica di base indetta per dare una svolta ad un problema da decenni insoluto che arreca gravi pregiudizi alla vita delle comunità. Si tratta di un’iniziativa non gestita da alcuna sigla, frutto di una mobilitazione cresciuta intorno ad un hashtag, che ha già aggregato crescenti consenti. «Nei mesi scorsi presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – si legge nella petizione da sottoscrivere, già inviata a tutte le autorità competenti, dal presidente del Consiglio alla Regione Campania, alla società che gestisce l’aeroporto – si è tenuta la Conferenza dei Servizi per l’approvazione del Master Plan e il piano di sviluppo per gli interventi di adeguamento e di ampliamento dell’aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi e tutti gli enti presenti hanno espresso parere favorevole. Ciò nonostante si rileva un notevole ritardo nella piena attuazione dei passaggi necessari a consentire finalmente il totale adeguamento infrastrutturale dello scalo».
All’incontro di oggi hanno aderito decine di sigle legate al mondo del turismo, ma il movimento si è già ampliato al punto da coinvolgere decine di sindaci, scuole, forze sindacali, associazioni di categoria. La tavola rotonda, moderata dal giornalista Andrea Manzi direttore di SalernoSera, sarà introdotta da Angelo Coda, presidente di Cilentoturismo.it – Unione degli operatori turistici del Cilento e del Vallo di Diano, e registrerà gli interventi di Antonio Ferraro, presidente dell’aeroporto Salerno-Cosa d’Amalfi, di Gabriel Zuchtrigel, direttore del Parco archeologico di Paestum, Giuseppe Greco, presidente di Paestum in – Consorzio di albergatori, Vito Busillo, presidente di Coldiretti Salerno, Antonio Costantino, presidente Confagricoltura Salerno, Tommaso Pellegrino, presidente del Parco Nazionale del Cilento. I lavori, dopo un dibattito con una rappresentanza degli intervenuti, saranno chiusi dall’assessore regionale al Turismo Corrado Matera.