Morto a Nocera il professore Vieri Galli

Il noto otorinolaringoiatra si è spento dopo una lunga malattia. Aveva dato anche la sua disponibilità, purtroppo respinta, al rinnovamento del PD

0
663

Dopo una lunga malattia, è morto a Nocera, il professore Vieri Galli, una delle figure-simbolo dell’Agro Nocerino-Sarnese, sia per il valore professionale di apprezzatissimo otorino-laringoiatra che per il notevole carisma che lo imponeva nella comunità dell’Agro come punto di riferimento anche civico e politico. Vieri Galli, figlio di un noto ed apprezzato medico, aveva scalato tutte le tappe scientifiche della sua area professionale, ricoprendo il ruolo di vertice del Dipartimento di Otorinolaringoiatria dell’Università Federico II.
Il noto professionista non ha mai allentato i suoi rapporti con la sua terra di origine, continuando il magistero medico soprattutto a Nocera Inferiore, dove il suo studio era affollato da pazienti provenienti anche da altre regioni. Negli ultimi tempi, Vieri Galli aveva dato la propria disponibilità per contribuire al rinnovamento del PD, ma i limiti umani e le risse interne di quel partito avevano di fatto reso impossibile un suo lavoro di ricostruzione del tessuto democratico di quella formazione politica. Da qui, la decisione di dedicarsi a tempo pienissimo alla sua professione e ai suoi pazienti, fino a quando il male che lo ha colpito lo ha impegnato in una lotta durissima e purtroppo senza successo.