Movida, lavoro nero: stop alle attività per un locale

A Cava de' Tirreni, in una nota attività notturna, la Guardia di Finanza ha scoperto 15 dipendenti irregolari: l'intero staff tecnico non era in regola

0
895
Uno scorcio di Cava de' Tirreni

Lavoravano tutti a nero. Quindici persone, i componenti dello staff tecnico di un noto locale notturno della movida di Cava de’ Tirreni, non avevano l’assistenza previdenziale. La scoperta è stata fatta dai finanzieri della Compagnia di Cava de’ Tirreni nel corso di controlli svolti in piena movida.
Per il locale è scattata la sospensione dell’attività commerciale in quanto i lavoratori in nero superavano il 20% dei dipendenti regolarmente assunti.
I rappresentanti legali delle società controllate sono stati segnalati all’Ispettorato territoriale del lavoro di Salerno, che è competente per l’erogazione di sanzioni amministrative dell’importo di 45mila euro. L’Ispettorato del Lavoro provvederà al calcolo e al recupero dei contributi non versati.