Napoli, è fatta per Kiyine. Rog verso l’addio

Ancelotti ha dato il via libera alla cessione del croato che piace al Siviglia e alla Fiorentina. Il centrocampista belga-marocchino, ex Salernitana, arriverà al termine della stagione

0
325

Il mercato del Napoli entra nel vivo, grazie anche al rientro in Italia del presidente De Laurentiis. Sullo sfondo la mega offerta milionaria arrivata direttamente da Parigi per il brasiliano Allan, che il patron azzurro ha rimandato al mittente, almeno per il momento. I 90 milioni messi sul piatto dal Psg per il centrocampista carioca, hanno inorgoglito il Napoli e lo stesso calciatore, ma non hanno ingolosito il club azzurro al punto da dare il via alla cessione. Le ipotesi di un addio a gennaio potrebbero profilarsi solo in due casi. Il primo è un rilancio da parte del club transalpino, che dovrebbe arrivare ad offrire almeno 100 milioni di euro per il cartellino del centrocampista, e il secondo caso prevede l’espressa richiesta di Allan di essere ceduto. Per ora nessuna delle due ipotesi sembra essersi materializzata, ed è per questo che il Napoli continua a dormire sogni tranquilli, anche se non molla la pista che porta al cagliaritano Barella. Il centrocampista italiano, diventato punto di riferimento anche nella Nazionale di Mancini, è seguito da Inter e Chelsea, con gli inglesi leggermente in vantaggio rispetto ai nerazzurri. Il Napoli, però, si è mosso con decisione, presentando un’offerta importante per il giovane talento sardo, sfruttando anche gli ottimi rapporti con il presidente Giulini. In caso di cessione di Allan, Barella arriverebbe subito, altrimenti il matrimonio con il centrocampista rossoblù è solo rimandato di pochi mesi. Chi invece lascerà la maglia azzurra è Marko Rog. Ancelotti ha dato il via libera alla cessione del croato, che piace moltissimo al Siviglia. De Laurentiis per ora frena, sottolineando che prima di dare il suo assenso all’addio del centrocampista acquistato dalla Dinamo Zagabria, vorrà consultarsi con Ancelotti: “La prima cosa è sapere cosa pensa l’allenatore”. Sono state queste le dichiarazioni del numero uno partenopeo, che vorrebbe cedere il croato in prestito oneroso fino a giugno, senza nessun obbligo di riscatto. Su Rog è forte anche l’interesse della Fiorentina, che gradirebbe la soluzione prestito, magari gratuito, accollandosi solo l’onere del contratto. La soluzione non entusiasma il Napoli, che però, potrebbe accettare un’opzione su Chiesa da parte dei viola, per la cessione nella prossima finestra estiva di mercato. Vinicius Morais, attaccante brasiliano acquistato dal Napoli lo scorso inverno e girato in prestito al Rio Ave, dove ha collezionato fino a questo momento 17 presenze e 14 reti, è finito nel mirino del Porto. Il club lusitano ha contattato il procuratore della punta Jorge Mendes, chiedendo il prestito fino al termine della stagione. Il Napoli sta pensando alla proposta, che consentirebbe al giovane talento classe ’95 di poter giocare in un club importante, e poi valutare al termine del campionato se riportarlo subito a Napoli e puntare su di lui. L’operazione Kiyine è praticamente conclusa. Il Napoli ha trovato l’accordo con il Chievo Verona, sulla base di tre milioni di euro più qualche bonus. Il centrocampista belga-marocchino, che lo scorso anno ha giocato in B con la Salernitana, ha rifiutato diverse proposte da altri club di massima serie, tra cui l’Atalanta, ed ha già raggiunto un accordo economico con la società partenopea. La cessione avverrà a gennaio, ma Kiyine rimarrà fino al termine della stagione attuale con i clivensi. Stessa formula utilizzata anche per l’affare Inglese, che alla fine accontentò un po’ tutti. Sempre in ottica operazioni future, il Napoli torna ad essere più vicino all’argentino Almendra. Il Boca Junior ha esercitato la clausola di 4 milioni di dollari per Campuzano dell’Atletico Nacional, che dovrebbe sostituire proprio il talento argentino. L’arrivo del centrocampista colombiano apre, quindi, alla cessione di Almendra, con il presidente del Boca Angelici pronto anche ad effettuare uno sconto sulla clausola rescissoria del giocatore, circa 26 milioni di euro, arrivando così alla cifra che il Napoli vorrebbe versare, 20 milioni di euro, per portare in azzurro quello che è indicato come l’erede di Hamsik.