Agro, dichiarazioni false per il reddito di cittadinanza

A San Valentino Torio un 67enne è stato denunciato per truffa aggravata ai danni dello Stato e falso ideologico. Disposto il sequestro della card sulla quale mensilmente viene accreditato il bonus

0
152

Avrebbe alterato l’Isee per percepire il reddito di cittadinanza. Per questo motivo un uomo, 67 anni di San Valentino Torio è stato denunciato. Sul suo capo pende l’accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato e falso ideologico.
L’attività investigativa, coordinata dal pm Davide Palmieri della procura di Nocera Inferiore, ha permesso di accertare come l’uomo, che ha diversi precedenti, avrebbe attestato falsamente all’ufficio anagrafe del Comune di non risiedere con i propri familiari, questi ultimi già percettori di reddito. Invece, i carabinieri hanno scoperto che i parenti erano suoi conviventi. Con questo stratagemma, il 67enne avrebbe omesso di cumulare il proprio reddito con quello degli altri, ottenendo, così, una certificazione dell’Isee alterata che gli ha permesso di rientrare tra i beneficiari del reddito di cittadinanza.
La Procura ha chiesto e ottenuto dal gip nocerino l’emissione di un decreto di sequestro preventivo della card elettronica sulla quale, ogni mese, viene accreditato il bonus.