Omicidio di Mergellina, fermato 29enne marocchino

L'accoltellamento ieri sera al termine di una furiosa lite tra i due stranieri in piena movida a Napoli

0
309

Decreto di fermo per un marocchino di 29 anni, accusato dalla Polizia di aver accoltellato a morte un nordafricano di 50 anni ieri sera, nel pieno della movida a Napoli, nella zona di Mergellina. L’aggressione sarebbe avvenuta dopo una furiosa lite tra i due. Il fatto  ha scatenato il panico all’incrocio di via Caracciolo, una zona particolarmente affollata il sabato sera. Una pattuglia delle forze dell’ordine, mentre transitava in zona si è accorta della presenza di un uomo riverso al suolo, in una pozza di sangue, sul marciapiede antistante una nota pizzeria, e di un uomo che tentava di allontanarsi. Il personale medico giunto sul posto ha constatato il decesso dell’uomo che presentava una ferita da taglio all’emitorace sinistro  e una profonda ferita alla testa da colpo contundente. Anche il fermato ha necessitato di cure mediche prima di essere dimesso: le sue ferite sono effetto, probabilmente, della colluttazione che ha preceduto l’accoltellamento. L’autorità giudiziaria ha emesso il decreto di fermo per omicidio volontario aggravato da futili motivi.