Padula, sequestrata discarica abusiva di eternit

L'accumulo illecito di rifiuti era all'interno del comprensorio aziendale di una ditta specializzata in costruzione e montaggio prefabbricati in cemento armato e lavorazione manufatti in cemento in località Padre Felice

0
347
(foto di repertorio)

Una discarica abusiva di eternit è stata scoperta dai militari della stazione dei Carabinieri Forestale di Padula, nel Salernitano.
La discarica, sita in contrada Padre Felice, era all’interno del comprensorio aziendale di una ditta specializzata in costruzione e montaggio prefabbricati in cemento armato e lavorazione manufatti in cemento. Nel piazzale attiguo al fabbricato utilizzato per la lavorazione, i militari hanno rilevato un’area di circa 100 mq adibita a discarica nella quale giacevano circa 600 lastre e pezzi di eternit accatastato sul terreno nudo ed esposti all’azione erosiva degli agenti atmosferici e 7 quintali di eternit in pezzi.
Da accertamenti sui luoghi è emerso che le lastre e i pezzi di eternit non erano prodotte da lavorazioni effettuate in azienda ma  da demolizioni avvenute presso cantieri esterni e poi trasportate sul posto in periodi diversi e comunque non documentati e ricostruibili, violando pertanto la tracciabilità del rifiuto prescritta dalle norme ambientali.
I militari hanno sequestrato l’area per gestione illecita di rifiuti speciali anche pericolosi e denunciato alla Autorità Giudiziaria il responsabile.