Paestum, uomo ucciso a coltellate: l’omicida confessa

E' accaduto in località Torre di Mare davanti a un bar. L'assassino, un 25enne con precedenti per droga e rissa, si è presentato dai Carabinieri assistito dal suo avvocato.

0
195

Lo ha ucciso a coltellate nei pressi di un bar in località Torre di Mare a Capaccio Paestum. Poi all’alba si è presentato dai Carabinieri assieme al suo avvocato per costituirsi.
La vittima è Francesco De Santi, conosciuti da tutti come Ciccio, 33enne incensurato, pizzaiolo, molto conosciuto in zona. E’ stato colpito da cinque coltellate in diverse parti del corpo ed è morto sul colpo.
L’omicida, costituitosi all’alba, è Vincenzo Galdoporpora, un 25enne pregiudicato con precedenti per droga e rissa.
Il movente dell’omicidio non è ancora chiaro. Pare che la vittima abbia contestato episodi legati a vecchi dissapori all’omicida. Galdoporpora, descritto come un giovane aggressivo, aveva l’obbligo di dimora a casa di un amico. L’aggressione è stata inaspettata. La tragedia si è consumata all’improvviso e nulla hanno potuto fare le persone che erano presenti.
L’arma, un coltello a serramanico, è stata sequestrata. Sul posto il pm della Procura di Salerno e il medico legale.