Paganese evade per rapinare pescheria

L'uomo era ai domiciliari ed è stato beccato dai Carabinieri a Torre Annunziata. Per lui c'è l'accusa di rapina e violazione del decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri in relazione all'emergenza Coronavirus

0
134

Evade dai domiciliari per rapinare una pescheria. Il protagonista della storia è un paganese, A.M. le sue iniziali, di 24 anni che è stato arrestato dai carabinieri a Torre Annunziata. Per il paganese c’è l’accusa di rapina e violazione del decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri in relazione all’emergenza Coronavirus.
Secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma, il giovane ha minacciato il titolare di una pescheria di Via Plinio con un coltello, pretendendo la consegna dell’incasso. I carabinieri della sezione Radiomobile di Torre Annunziata, poco distanti, hanno notato la scena e sono intervenuti. Prima che l’uomo potesse fuggire col denaro, lo hanno bloccato ed arrestato.
A.M, già sottoposto agli arresti domiciliari, dopo le formalità di rito, è stato portato nel carcere napoletano di Poggioreale.