A Gambino 10mila preferenze. Ballottaggio per 100 voti

A Pagani al candidato di centrodestra mancano un centinaio di voti per ottenere l'elezione al primo turno; le schede contestate nel corso dello scrutinio sono molte di più. Proprio sulle contestazioni delle schede si gioca il futuro: possibile il ricorso alla commissione elettorale

0
354

Fine giornata al cardiopalma a Pagani. Sul filo di lana si gioca l’eventuale ballottaggio tra l’uscente Salvatore Bottone e Alberico Gambino, consigliere regionale ed ex sindaco della città di Sant’Alfonso. A Gambino – che ha superato i 10mila voti (10241) – mancano 126 preferenze per ottenere l’elezione al primo turno; le schede contestate nel corso dello scrutinio sarebbero molte di più. Proprio sulle contestazioni delle schede si gioca il futuro: se anche solo una parte delle schede contestate venisse attribuita a Gambino, il consigliere regionale – supportato da 7 liste di centrodestra – potrebbe essere eletto al primo turno. Possibile il ricorso alla commissione elettorale.
A scrutinio concluso, Alberico Gambino si è aggiudicato il 49,04% delle preferenze; 25,73%  (5373 voti) per il sindaco uscente Salvatore Bottone, supportato da cinque liste tra cui anche Pd e Campania Libera; terzo sul podio Raffaele Maria De Prisco (con cinque liste civiche) al 16,7% (3487 voti), seguito da Santino Desiderio del Movimento 5 Stelle (7,36%) e Luna Ferraioli, candidata di sinistra (1,18%).