Pagani, problemi per la copertura della tribuna

Allo stadio Torre ancora fermi i lavori finanziati nell'ambito dell'Universiade. Possibili azioni da parte dell'Aru. Tramontano chiede un tavolo tecnico.

0
980
Il progetto di copertura della tribuna del "Marcello Torre"

Fermi al palo i lavori per la copertura della tribuna dello stadio “Marcello Torre” di Pagani. Il commissariamento del Comune, il pensionamento del responsabile unico del procedimento, l’architetto Zito, e l’emergenza sanitaria hanno rallentato ulteriormente la realizzazione dell’opera finanziata nell’ambito dell’Universiade 2019.
Una fase di stallo sembra impedire di fatto, almeno per il momento, i lavori di copertura della tribuna in un momento favorevole: la fase 2 dell’emergenza sanitaria e il quasi certo stop del campionato per la Paganese, squadra di calcio che usufruisce della struttura comunale. Il rischio è che l’opera già finanziata, la cui realizzazione era prevista al termine dell’Universiade 2019, finisca nel dimenticatoio.
Dall’Aru, il commissario straordinario Flavio De Martino ha chiarito che l’Agenzia Regionale per l’Universiade «per quanto di competenza, ha prodotto gli atti amministrativi necessari al prosieguo dei lavori, tra cui la documentazione per il deposito della struttura al Genio Civile». E ha anche precisato che: «Resta inteso che il protrarsi di questa situazione di stallo, dovuta anche alla sostituzione del Rup (responsabile unico del procedimento, nda), posto in quiescenza per il raggiungimento dei limiti di età, alla sostituzione del Commissario straordinario di questa amministrazione e in ultimo all’emergenza sanitaria di questi ultimi mesi, ma principalmente a ritardi ascrivibili all’impresa esecutrice, potrebbe comportare azioni da parte dell’Aru».
I problemi. A Palazzo San Carlo l’ingegnere Tramontano, che ha ereditato il ruolo di responsabile del procedimento dal pensionato architetto Zito, ha fatto sapere che «essendo insorte alcune problematiche legate essenzialmente ad aspetti ingegneristici sollevati dal legale rappresentante della ditta appaltatrice Costruzioni Generali Esseerre srl, i lavori vennero momentaneamente sospesi». E sarebbero stati proprio i non meglio precisati “aspetti ingegneristici” ad aver rallentato la realizzazione dell’opera. L’ingegnere Tramontano, che ha ereditato il ruolo di responsabile unico del procedimento dallo scorso mese di febbraio, ha precisato di aver «immediatamente richiesto un tavolo tecnico presso i vertici dell’Aru per discutere e trovare una soluzione condivisa delle suddette problematiche».
Il progetto. Il progetto per la realizzazione della tribuna coperta fu presentato alla stampa e alla città esattamente un anno fa. Il 4 gennaio 2019 la ditta Costruzioni Generali ESSEERRE di Marano di Napoli, nell’ambito dei lavori di ammodernamento dello stadio per l’Universiade 2019, si aggiudicò la gara con un ribasso percentuale del 21,335% su un ammontare complessivo di 998.927,20 euro. La ditta ha già svolto parte dei lavori di ammodernamento dello stadio prima dell’inizio dei campionati universitari.

(Dal Quotidiano del Sud di Salerno-L’ALTRAVOCE della tua Città)