Pallamano / Finale scudetto per la Jomi Salerno

La compagine salernitana ha vinto alla palestra Palumbo la gara contro il Casalgrande Padana e con due giornate di anticipo rispetto alla conclusione della poule play off si è guadagnata la qualificazione alla finale scudetto

0
118

La Jomi Salerno ha superato per 30-19 il Casalgrande Padana, alla palestra Palumbo, nella terza giornata della poule play off di serie A/1 femminile, consolidando il primo posto in classifica, accedendo alla finale scudetto, con due giornate di anticipo rispetto alla conclusione della seconda fase. Mister Raijc ha dovuto fare a meno di capitan Coppola, infortunata. La Jomi ha giocato molto bene in difesa, ma anche l’attacco ha girato a dovere. In evidenza gli estremi difensori Ferrari e Piantini, ma tutta la squadra si è distinta quanto a concentrazione, contenendo nel primo tempo le sfuriate del Casalgrande e poi, prendendo il largo nella seconda parte della gara. Nella prima frazione, la compagine di mister Rajic si è portata pure sul +7 con Dalla Costa e Napoletano in evidenza, ma Casalgrande ha ridotto il gap, chiudendo con un bel gol di Alessia Artoni, che ha fissato il punteggio della prima frazione sul 16-12. Nella ripresa, la Jomi, sospinta dal tifo dei suoi sostenitori, ha iniziato a scavare il solco e con il trascorrere dei minuti, ha ampliato il margine di vantaggio. Elisa Ferrari, ha alzato la saracinesca, ma Furlanetto, peraltro, ex di turno ha tenuto a galla le sue. Dalla Costa e Napoletano, sono andate ripetutamente a segno. Orlandi, ha realizzato per la compagine ospite. Il finire di tempo è stato di chiara marca salernitana. Da segnalare l’assist “altruistico” della Landri alla giovane Roberta Motta, che si è involata in rete a 1′ 24” dalla conclusione e pure il gol in contropiede della Gomez che ha chiuso, di fatto, la partita.
“Ci aspettavamo una gara più combattuta con Casalgrande Padana-il commento dell’atleta della Jomi Rita Trombetta-la squadra emiliana è ben attrezzata e soprattutto nella seconda parte del primo tempo ci ha messo in difficoltà, poi siamo state brave a sfruttare un loro calo, allungando nel punteggio. Abbiamo preparato bene la partita con il Casalgrande e la differenza l’ha fatta la buona difesa, ma pure la grande concentrazione. Siamo pronte sia fisicamente che mentalmente, a chiudere nel migliore dei modi la stagione.”
Mancano ancora due gare, al termine di questa fase. La Jomi giocherà in trasferta, l’1 maggio, con l’Ariosto Ferrara e quindi in casa, il 4 maggio con l’Oderzo. Le partite saranno una preparazione in vista della finale scudetto, nella quale presumibilmente la squadra del presidente Mario Pisapia, affronterà una tra Oderzo e Brixen.