Pd, Martina grazie a De Luca vince il congresso in Campania

Al segretario uscente il 51% dei voti espressi. Affluenza al di sotto del 50%. Tra i candidati alla segreteria regionale netta affermazione del sindaco di Poggiomarino, Leo Annunziata

0
485

Congresso Pd: la Campania sceglie Maurizio Martina, ma quella del segretario uscente è una vittoria dimezzata a causa della bassa affluenza, attestatasi sotto il 50% degli aventi diritto. Dei complessivi 22.940 voti espressi (su una platea di 51mila elettori), 11.652, pari al 51%, sono andati a Martina. A distanza di cinque giorni dalla chiusura del voto per le convenzioni, il partito campano ha reso noti i dati definitivi, al netto dei ricorsi presentati e della certificazione finale della commissione nazionale per il congresso, che dovrebbe pronunciarsi domenica. La Campania, dove il governatore regionale Vincenzo De Luca ha militarizzato il voto per giocarsi una sua partita personale rispetto alla dirigenza nazionale, si colloca in controtendenza rispetto al trend nazionale. Nicola Zingaretti arriva primo solo nella provincia di Caserta e si ferma al 35,95% (8.208 voti), seguito da Roberto Giachetti, che non è andato oltre il 7,1% e Francesco Boccia, attestatosi al 4,4%. Anche per il congresso regionale i dati confermano le previsioni: il sindaco di Poggiomarino, Leo Annunziata, supera il 60% (13.415 voti), primeggiando in tutte le province tranne Benevento, dove ottiene una vittoria schiacciante Umberto del Basso De Caro, che su scala regionale si piazza secondo (23,6%), davanti ad Armida Filippelli (16,2%). Considerando il ritiro del sindaco di Marano di Napoli, Rodolfo Visconti, che ha scelto di appoggiare Annunziata, i tre candidati saranno tutti in gara il 3 marzo per le primarie aperte.