Peculato, assolto l’ex sindaco di Scafati

Il Tribunale di Nocera Inferiore ha assolto Francesco Bottoni dall'accusa di aver usato impropriamente la carta di credito del Comune

0
84
Francesco Bottoni, sindaco di Scafati dal 2003 al 2008

Assolto perché il fatto non sussiste. Così il Tribunale di Nocera Inferiore ha assolto l’ex sindaco di Scafati, Francesco Bottoni, dall’accusa di peculato ipotizzata in relazione all’uso della carta di credito dell’amministrazione comunale nel periodo in cui era primo cittadino.
I fatti risalgono a più di dieci anni fa. Sotto la lente d’ingrandimento finirono alcune spese – cene e pranzi in ristoranti della zona – risalenti al periodo tra il 2006 e il 2008.
A denunciare un uso improprio della carta di credito del Comune di Scafati fu proprio il successore di Bottoni, Pasquale Aliberti, dopo aver fatto dei controlli sull’uso della carta in alcuni ristoranti.
“Oggi, dopo una lunga e articolata istruttoria dibattimentale, la difesa ha dimostrato che Bottoni ha usato la carta di credito del Comune nel pieno rispetto delle norme – ha detto l’avvocato Giovanni Annunziata, legale dell’ex sindaco di Scafati –  e cioè che venne utilizzata per spese di rappresentanza. Tale vicenda non fa che consacrare la piena correttezza dell’ex sindaco il quale, secondo la sentenza di assoluzione, non ha commesso alcun reato perché il fatto non sussiste”.
Il pm Valeria Vinci, dopo la requisitoria, aveva chiesto la condanna a quattro anni di reclusione.