Pèpè, Icardi e Rodriguez: chi vestirà l’azzurro?

Il mercato del Napoli ruota oramai da diverse settimane intorno a questi tre calciatori. Questi giorni potrebbero essere decisivi. Ricapitoliamo lo stato di tutte le trattative.

0
281

Icardi, Pépé e James Rodriguez. Il mercato del Napoli ormai da diverse settimane ruota intorno a questi tre nomi. Andiamo per gradi e cerchiamo di far chiarezza su tutte le trattative in ballo, partendo da quella con il Real Madrid per il colombiano. Non una semplice trattativa, ma un vero e proprio braccio di ferro tra il numero uno spagnolo, Florentino Perez e quello partenopeo Aurelio De Laurentiis. Il presidente del Napoli, forte dell’accordo già raggiunto con il giocatore e della volontà dello stesso di vestire la maglia azzurra così da riabbracciare Ancelotti, non molla di un centimetro, rimanendo fermo sulle sue posizioni. Prestito oneroso e diritto di riscatto. Dall’altra parte Florentino Perez, che deve monetizzare dopo un mercato sontuoso, che potrebbe regalare a Zidane anche Pogba, spinge per la cessione definitiva. L’ago della bilancia che potrebbe risolvere questo momento di stallo si chiama Jorge Mendes, potente procuratore portoghese, che ha ottimi rapporti con il Napoli. E’ previsto un incontro tra Mendes e il presidente dei Blancos, tentato dopo gli infortuni di Asensio e Luka Jovic, a trattenere James Rodriguez. Idea subito tramontata, vista la posizione intransigente di Zidane che ha chiaramente detto di non volere il colombiano. A questo, poi, aggiungiamo le difficoltà che si verrebbero a creare in caso di cessione all’Atletico Madrid, altra società interessata al calciatore. Per questo il Napoli è fiducioso che alla fine l’affare si concluderà positivamente, seguendo la linea tracciata da De Laurentiis. Intanto il presidente del Napoli, oggi a Milano per la compilazione del calendario di Serie A, incontrerà Marotta per parlare di Icardi. I nerazzurri hanno necessità di vendere l’argentino, così da poter convogliare quei soldi per l’assalto finale a Lukaku, che è entrato anche nelle mire della Juventus, pronta a cedere al Manchester United il giovane Dybala. La distanza tra l’offerta dei partenopei e la richiesta dei nerazzurri è di circa 15-20 milioni di euro, con l’Inter che non sembra voglia prendere in considerazione la possibilità di inserire Milik nell’affare. Il Napoli lavora anche per raggiungere l’accordo con l’attaccante, con lo scoglio diritti d’immagine che come sempre rallenta la conclusione di ogni trattativa per gli azzurri. Icardi non vorrebbe rinunciare al ricco contratto che lo lega alla Nike, con i partenopei che hanno già chiesto la cessione di quel contratto, lavorando su un arricchimento della base fissa dello stipendio. Per l’argentino è pronta un’offerta di 7 milioni più bonus. Cifre che consentirebbero ad Icardi di diventare il calciatore più pagato del Napoli insieme a Koulibaly. Chiudiamo con la questione Pépé. Le dichiarazioni dell’allenatore dell’Arsenal hanno lasciato aperto ancora uno spiraglio per l’arrivo dell’attaccante in azzurro. Anche Ancelotti non ha chiuso di fatto la porta, e continua il pressing dell’allenatore nei confronti dell’ivoriano, che telefonicamente aveva espresso il suo gradimento per la destinazione Napoli. C’è da superare lo scoglio della mega percentuale da destinare ai procuratori del calciatore. La richiesta shock di 5 milioni di euro ha bloccato De Laurentiis, che ha chiuso la porta a qualsiasi trattativa. Da qui il sorpasso dell’Arsenal che ha garantito ben 6 milioni di euro a chi gestisce la procura dell’ivoriano. Cosa blocca la conclusione della trattativa? La volontà del giocatore, che vorrebbe essere allenato da Ancelotti, e che scegliendo Napoli potrebbe giocare la Champions, cosa impossibile nel caso finisse ai Gunners. I prossimi giorni potrebbero essere decisivi per capire quale sarà la scelta di Pépé, che rientrerà dalle vacanze estive e si confronterà di persona con i suoi agenti.