Perdifumo, armi clandestine in casa: in manette un 26enne

I Carabinieri hanno arrestato un giovane rumeno, residente nel piccolo centro del Cilento: in uno sgabuzzino attiguo alla sua abitazione hanno trovato due fucili monocanna artigianali di grosso calibro, entrambi privi di matricola, nonché una pistola a salve e relativo munizionamento

0
98

Armi clandestine in casa a Perdifumo, nel Cilento. I Carabinieri hanno tratto in arresto un 26enne rumeno residente nel piccolo centro cilentano perché lo ritengono responsabile del reato di detenzioni di armi clandestine.
La perquisizione eseguita d’iniziativa presso l’abitazione del giovane, ha consentito di rinvenire in uno sgabuzzino adiacente il fabbricato due fucili monocanna artigianali di grosso calibro, entrambi privi di matricola, nonché una pistola a salve e relativo munizionamento.
L’arrestato, dopo le operazioni di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania è stato accompagnato presso l’abitazione della madre in regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.