Picco influenzale, al Ruggi stop ricoveri programmati

Pronto soccorso intasato per 250 arrivi determinati dalla patologia di stagione. Presto la nomina di un manager per garantire i diritti dei pazienti e fronteggiare le emergenze

0
443

Il picco influenzale, che in questi giorni ha raggiunto il suo apice, mette in ginocchio l’ospedale “Ruggi” di Salerno che, da oggi, sospende tutti i ricoveri programmati per poter far fronte all’emergenza. In questa settimana sono in media 250 i ricoveri quotidiani che riguardano in particolare gli anziani, ragion per cui il direttore generale ha assunto l’iniziativa del blocco alla luce della carenza sopravvenuta dei posti letto. Nei prossimi giorni, si accelererà sulla individuazione e nomina di un manager che dovrà gestire il pronto soccorso attualmente intasato, garantendo i livelli di assistenza previsti dalla legge. Entro fine marzo dovrebbero, inoltre, essere completate le procedure concorsuali per l’assunzione di 13 medici da assegnare appunto al pronto soccorso.