Aumentano gli ordini per la Panda, si riduce la cassa integrazione presso lo stabilimento Fca di Pomigliano d’Arco. La buona notizia è stata comunicata dai vertici aziendali ai sindacati nel corso dell’incontro svoltosi nella giornata di ieri, appuntamento in cui è stato anche reso noto il cronoprogramma che vedrà la progressiva riduzione della cig: nel corso dei prossimi mesi la cassa integrazione passerà dal 35 al 28%, per scendere fino al 20% nel solo reparto montaggio. I segnali positivi per lo stabilimento campano non si limitano alla riduzione della cig: in occasione della chiusura degli impianti produttivi per le ferie estive i vertici aziendali hanno comunicato l’avvio di un ciclo di lavori, destinati al miglioramento strutturale del reparto verniciatura, presupposto per l’attivazione di una linea produttiva destinata alla realizzazione di un nuovo modello di casa Fca. Insomma, lo stabilimento di Pomigliano vede rafforzato il proprio ruolo all’interno dell’azienda, come sottolinea il segretario della Uilm Campania Antonio Accurso: “È una buona notizia – dice – ed un primo step di avvicinamento verso l’obiettivo prioritario per la fabbrica di ottenere al più presto una nuova missione produttiva”.