Prima sgambatura, 9 reti in amichevole

Questo pomeriggio sul rettangolo verde di San Gregorio Magno la Salernitana è scesa in campo contro la Rappresentativa Sele-Tanagro. Diverse le prove di Ventura: 3-5-2 il marchio di fabbrica

0
256

Salernitana 1° Tempo (3-5-2): Vannucchi; Karo, Billong, Carillo; Cicerelli, Akpa Akpro, Di Tacchio, Maistro, Kiyine; Giannetti, Djuric (40’ pt Orlando). Allenatore: Ventura

Salernitana 2° Tempo (3-5-2): Micai; Pucino, Migliorini, Gigliotti; Lombardi (33’ st Kalombo), Odjer, Morrone (41’ st Marino), Castiglia, Lopez; Calaiò (33’ st Varela), Jallow. Allenatore: Ventura

Rappresentativa Sele-Tanagro (4-3-3): Robertiello (1’ st Faggiano), Imparato (1’ st Pappalardo), Taddeo (39’ Balasa), Itri (1’ st Pellegrino), Iommazzo (19’ st Iuzzolino); Perfection (22’ pt Cirillo), Tourè (18’ st Grammatico), Viscido (9’ st D’Avella); Ferrentino (9’ st Perfection, 39’ st Mariseno), Trimarco (1’ st Orlando F.), Orlando L (22’ pt Coquin, 36’ st Teta). Allenatore: Menza

Arbitro: Fortunato (Petringola/Florio)

Reti: 33’ pt Giannetti, 43’ pt Kiyine, 4’ e 7’ st su rig Calaiò, 13’ e 33’ st Jallow, 16’ st Odjer, 35’ st Migliorini, 44’ st Gigliotti;

Angoli: 11-1

Spettatori: 600 circa

Finisce 9-0 la prima uscita ufficiale della Salernitana targata Giampiero Ventura. I granata superano sul rettangolo verde di San Gregorio Magno la Rappresentativa Sele-Tanagro, mostrando a tratti buone trame di gioco. Si inizia a vedere l’importa di gioco di Ventura che ha chiesto ai suoi di giocare palla a terra, con verticalizzazioni veloci ed un buon possesso palla. Sarà questo il marchio della nuova Salernitana che in questi giorni sta nascendo a San Gregorio Magno, sotto l’abile regia dell’ex commissario tecnico della Nazionale italiana. Ventura questo pomeriggio ha schierato due formazioni, una nel primo tempo e una nella ripresa, proponendo sempre il modulo 3-5-2, che dovrebbe essere un po’ il marchio di fabbrica di questa Salernitana. Nella prima frazione di gioco davanti a Vannucchi sono scesi in campo il nuovo arrivato Karo, Billong e Carillo. Una difesa praticamente nuova di zecca, che ha palesato ancora la mancanza di automatismi. In mediana sugli esterni sono stati sistemati Cicerelli sulla destra con Kiyine sulla corsia mancina, mentre al centro hanno agito Akpa Akpro, Di Tacchio e Maistro. In attacco, coppia tutta centimetri e muscoli formata da Djuric e Giannetti. La prima frazione di gioco si è chiusa con i granata in vantaggio per 2-0 grazie alle reti di Giannetti al 33′, sua la prima marcatura stagionale granata, e di Kiyine che al 43′ raddoppio con una conclusione da fuori area. Nella ripresa spazio a tutti gli altri elementi della rosa, con la Salernitana che dilaga grazie alle reti di Calaiò, per lui una doppietta, Jallow, anche lui due gol, Odjer, Migliorini e Gigliotti. Non ha partecipato all’amichevole, invece, il neo acquisto Marco Firenze. L’esterno arrivato a titolo definitivo dal Crotone è rimasto a riposo a scopo precauzionale, dopo una botta rimediata in allenamento questo mattina. Per lui ci sarà spazio tra quattro giorni, quando i granata saranno impegnati ancora a San Gregorio Magno, questa volta contro un avversario di livello superiore, la Sambenedettese allenata dall’ex bianconero Paolo Montero.