Rari Nantes, buona la prima

I salernitani vincono la gara 1 della semifinale play off di pallanuoto di serie A/2 con Ancona. La seconda gara è in programma il prossimo 12 giugno

0
328

Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno-Vela Nuoto Ancona 14-6
(parziali 2-1, 4-1, 5-2, 3-2)

Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno: Santini, Luongo 5, Gandini 3, Sanges, Scotti Galletta, Gallozzi 1, Fortunato, Cupic 1, Mauro, Parrilli 1, Spatuzzo 2, Pica 1, Taurisano. All. Citro.
Vela Ancona: Bartolucci Donati, Lisica 1, Pugnaloni, Pantaloni 1, Baldinelli, Pieroni 1, Simo, Dipalma, Ciattaglia 1 , Bartolucci, Sabatini 1, Cesini 1, Cardoni. All. Pace.
Arbitri: Brasiliano e Baretta.
Note: spettatori 400 circa. Nessuno uscito per raggiunto limite di falli. Superiorità numeriche: Salerno 3/10, Ancona 0/10. Assegnato e trasformato un rigore per parte.

La Rari Salerno vince gara 1 della semifinale play off di pallanuoto di serie A/2 con Ancona. Gara 2 è in programma il prossimo 12 giugno. Il primo confronto della serie, alla piscina “Simone Vitale”, è inizialmente equilibrato. Segna prima la Vela con Pantaloni, poi Gandini, regala il pari della squadra giallorossa. La Rari raddoppia con Luongo (2-1). Mister Citro attinge dalla panchina, facendo ruotare gli uomini a sua disposizione. Ancona prende tre volte la traversa e non sfrutta le superiorità numeriche. Finisce 2-1 per la squadra di casa. Nel secondo quarto, Parrilli prende la palla al centro e assegna la prima occasione d’attacco al sette di casa. Lotta su ogni pallone, poi Gandini, realizza per il 3-1 della Rari. Ancona non sfrutta una doppia superiorità numerica, mentre sul capovolgimento di fronte, la squadra giallorossa segna su uomo in più con Gandini, poi Parrilli e Pica, allungano per il sette salernitano (6-1). Ancona accusa il colpo, quindi, una ingenuità della Rari consente a Ciattaglia di realizzare in controfuga. La frazione si chiude con la squadra di casa in netto vantaggio (6-2). Nel terzo tempo è ancora il pressing asfissiante della Rari a fare la differenza. Luongo con una bordata da fuori, realizza il 7-2 per la compagine giallorossa. Cupic, in superiorità, porta a +6 (8-2) Salerno. Ancona prova a reagire, poi la Rari realizza un “cinque metri” con Luongo (9-2). Gallozzi e Luongo vanno a segno per l’11-2. Accorcia Ancona con Sabatini, quindi Lisica trasforma un rigore (11-4). Nell’ultimo quarto, la Vela Ancona, prova a recuperare il gap, ma spreca in attacco. Nei primi 3′ minuti, nessuna rete. Spatuzzo sblocca il punteggio (12-4). La squadra di casa dilaga con Luongo (13-4). Mister Pace chiede time out. Realizza Cesini (13-5). Spatuzzo va a segno e poi Pieroni fissa il risultato sul 14-6.