Rari Nantes corsara a Messina, cade in casa la Tgroup Arechi

Pallanuoto: una vittoria e una sconfitta per i due settebelli salernitani. Impresa in Sicilia dei giallorossi: i peloritani non perdevano in casa da tre anni

0
263

Nelle gare valevoli per la quinta giornata del campionato di pallanuoto si serie A/2 maschile, successo in trasferta della Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno per 9-8 sull’UniMe Messina e battuta d’arresto della Tgroup Arechi Salerno per 8-7 in casa, alla piscina “Simone Vitale”, con il Pescara. Prova di carattere della Rari Nantes Salerno che, alla distanza, fa risultato ai danni della temibile matricola siciliana, infliggendo al Messina, il primo stop dopo tre anni di imbattibilità. Il grande freddo non blocca i ragazzi di mister Citro, che conducono le danze per tre tempi, ma poi si fanno rimontare dalla squadra di casa, complici alcuni errori in difesa. Ci pensa il gol di Gandini, a regalare il successo ai giallorossi salernitani, nell’ultimo quarto. Marcatori della Campolongo Hospital: Luongo 4, Gandini 2, Cupic Parrilli e Pica 1. La compagine salernitana, in virtù della meritata vittoria ottenuta, sale a quota 12 punti in classifica.
“Sono soddisfatto per la prestazione offerta dai ragazzi, contro un avversario di buon livello, come il Messina-dichiara il tecnico Matteo Citro-tanto carattere e qualità, mostrati in vasca, mi sono piaciuti, quello che non mi è piaciuto, sono gli errori difensivi che ci hanno complicato la vita, impedendo di chiudere prima la partita e di non soffrire tanto. Peccato per qualche piccola pecca, che fortunatamente non ha inficiato una prestazione ben oltre la sufficienza. Sicuramente il gruppo, ha degli ampi margini di miglioramento e limeremo le cose che non vanno, nel prosieguo della stagione, per raggiungere il traguardo minimo: un posto nei play off promozione.”
Sconfitta di misura per la Tgroup Arechi, che dopo aver condotto nei primi due tempi, consente al Pescara di ristabilire le sorti del match e poi di aggiudicarsi l’intera posta in palio, grazie ai gol messi a segno da Di Ioris e Di Fulvio nel quarto tempo, nel quale, peraltro, il sette salernitano, non riesce ad andare a segno. A condannare alla sconfitta, la compagine di mister Milic, anche una brutta percentuale di realizzazione in fase di superiorità numerica, un 1 su 12, che deve necessariamente essere migliorato, per poter ambire a conservare la categoria, senza eccessivi patemi. A segno per la Tgroup Arechi: Siani e Massa 2, Mattiello, Calì e Gregorio 1. La squadra scudocrociata, in casa sua, spreca una ghiotta occasione di mettere in cascina preziosi punti in chiave salvezza e resta con 3 punti all’attivo in classifica.