Nonostante il perdurante veto di Mara Carfagna, che però non è assolutamente condiviso dagli altri vertici politici campani di Forza Italia, la candidatura di Stefano Caldoro alla presidenza della Regione per il centrodestra, proposta per primo da Silvio Berlusconi, continua ad avanzare e ottiene il placet di Matteo Salvini, in questo momento azionista di maggioranza della coalizione dall’alto delle percentuali che tutti i sondaggi attribuiscono alla Lega. “Non do giudizi sui candidati, la scelta la farà la squadra. Stefano Caldoro è stato un ottimo amministratore”, ha spiegato il leader leghista a Sorrento, rispondendo alle domande dei giornalisti. “Il candidato lo sceglieranno i campani e sceglieranno il migliore. Non vince mai il singolo ma la squadra”, ha poi sottolineato il leader leghista, aggiungendo che il centrodestra “non ha bisogno di showman ma di amministratori capaci”. Ieri, nel corso di un colloquio con Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli, la vicepresidente della Camera Mara Carfagna aveva rassicurato l’ex premier sulla volontà di non abbandonare Forza Italia. Ma aveva ribadito la propria contrarietà rispetto alla proposta di candidare Caldoro. La Carfagna, tuttavia, in questo momento è abbastanza isolata all’interno del partito.