Rientra Jaroszynski. Spazio a Jallow-Gondo

A Cremona il tecnico della Salernitana Gian Piero Ventura confermerà quasi sicuramente il modulo 3-4-1-2. In mediana, nonostante i recuperi di Cicerelli e Firenze, il tecnico granata sembra orientato a confermare in blocco i titolari visti con l'Entella

0
109

Squadra che vince non si cambia. Anche a Cremona il tecnico della Salernitana Gian Piero Ventura confermerà quasi sicuramente il modulo 3-4-1-2. Una sola novità rispetto all’undici che ha battuto sabato pomeriggio all’Arechi la Virtus Entella per 2-1. Si tratta del ritorno in campo dal primo minuto del difensore Jaroszynski, al posto di Pinto che ha esordito contro  l’Entella. Il polacco, che contro i liguri è partito dalla panchina per un piccolo problemino fisico, tornerà nella difesa a tre accanto a Karo, fresco di convocazione in Nazionale e a Migliorini. Si ricompone, quindi, il terzetto difensivo titolare, con il polacco che rappresenta più di una certezza per mister Ventura. In mediana, nonostante i recuperi di Cicerelli e Firenze, il tecnico granata sembra orientato a confermare in blocco i titolari visti con l’Entella. E quindi spazio sulle corsie esterne a Lombardi a destra e a Kiyine a sinistra, libero di inventare nella posizione a lui più congeniale. Al centro dovrebbe esserci la coppia formata da Di Tacchio e Akpa Akpro, con Maistro nel ruolo di trequartista. Uno degli autori del gol contro l’Entella, il primo in serie B, vestirà nuovamente i panni di trequartista come già accaduto lo scorso anno a Rieti, dove è esploso tanto da calamitare l’attenzione di tanti club tra cui quello granata. In attacco accanto a Jallow dovrebbe essere riconfermato Gondo, autore di un’ottima prova sabato pomeriggio, con Djuric e il recuperato Giannetti che partiranno dalla panchina.