Rodriguez, braccio di ferro con il Real Madrid

Il Napoli, forte dell'interesse del calciatore per l'azzurro, resta fermo sulle sue posizioni: chiede un prestito con diritto di riscatto; Florentino Perez per ora non molla e chiede 42 milioni per cedere il cartellino dell'asso colombiano.

0
174
James Rodriguez

Continua il braccio di ferro a distanza tra Napoli e Real Madrid per James Rodriguez. Il club azzurro, forte del gradimento del calciatore, pronto a riabbracciare Ancelotti, continua a rimanere fermo sulle sue posizioni, anzi attraverso un’intervista rilasciata a Sky, il presidente Aurelio De Laurentiis, rincara la dose. “Per James siamo tutti disposti a fare sacrifici, ma chiediamo anche al Real Madrid di farne altri. Non abbiamo annullato la nostra attesa, me per scongelarci serve che il Madrid consideri che piuttosto che avere in casa uno scontento, è meglio mandarlo a giocare. Magari in prestito”. Un chiaro messaggio quello lanciato da De Laurentiis, che non solo ribadisce la linea che il club azzurro vuole seguire, ovvero quella del prestito con diritto di riscatto, ma chiede anche al Real di ammorbidire le pretese, visto che il calciatore è deciso a cambiare aria. Florentino Perez per ora non molla, chiede 42 milioni per cedere il cartellino dell’asso colombiano, che intanto continua le sue vacanze dopo la Copa America. Anche l’ex moglie Daniela Ospina, sorella del portiere del Napoli, intervistata ha analizzato la situazione attuale. “Dove andrà? Vediamo se soffiando sulla torta una candelina ci soffierà qualche notizia! Da quello che so ci sono tre o quattro club che lo vogliono. Però molte volte, purtroppo, le trattative non dipendono dai giocatori: il calciatore si esprime, insiste, ma poi ci sono anche valori economici da rispettare. L’affare con il Real non è così facile come si dice: sono in ballo tanti soldi e il Madrid li pretende in un’unica soluzione. Tutto questo disturba un bel po’ il processo e a prescindere da ciò che vuole il giocatore la soluzione finale può anche essere diversa dalla sua volontà per motivazioni di carattere economico”. Aspettando di capire se Florentino Perez cederà o no, il Napoli lavora anche sulla punta centrale. Giuntoli continua i colloqui con il Valencia per Rodrigo, con il procuratore del giocatore che ha ammorbidito i toni iniziali, inserendo anche il Napoli tra i top club che potrebbero prendere l’attaccante brasiliano, naturalizzato spagnolo. C’è da convincere, però, il Valencia e trovare soprattutto un accordo economico, visto che il club iberico non si priverà tanto facilmente del suo bomber. Stesso discorso per Icardi. Anche qui si lavora in maniera diplomatica, per cercare di trovare argomenti che possano distogliere l’attenzione dell’argentino e del suo entourage dalle lusinghe della Vecchia Signora. Intanto Ancelotti, aspettando l’evolversi di queste trattative di mercato si coccola Mertens e Milik, arrivati ieri nel ritiro di Dimaro. Sono loro due gli attaccanti centrali attualmente a disposizione in rosa (c’è anche Inglese di ritorno dal prestito con il Parma, ma l’ex Chievo sarà presto ceduto per fare cassa, viste le tante richieste), e lo stesso tecnico azzurro in conferenza stampa ne ha lodato le qualità, facendo capire di puntare su di loro per questa stagione.