S. Egidio, dentro anche la mamma della piccola Iolanda

Sul capo della madre pende l'accusa di omicidio volontario aggravato in concorso con il marito, in carcere dal 23 giugno. La bambina di otto mesi morì nella notte tra il 21 e il 22 giugnoper maltrattamenti subiti

0
317

In carcere anche la madre di Iolanda, la bambina di otto mesi morta per ripetuti maltrattamenti a Sant’Egidio del Monte Albino nella notte tra il 21 e il 22 giugno.
Il marito della donna, padre della piccola è in carcere dal 23 giugno con l’accusa di omicidio volontario aggravato: la stessa ipotesi di reato contestata anche alla mamma, arrestata nella tarda mattinata di oggi. La donna è stata portata in carcere a Salerno.
La misura cautelare per Immacolata Monti è stata disposta su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore sulla base delle investigazioni condotte dalla Polizia di Stato e all’esito di una articolata attività di indagine si è “cristallizzato – scrive la Procura in una nota – un grave quadro indiziario a carico dell’indagata sulla base del quale il gip ha disposto la misura cautelare”.