Salernitana già con la testa al Pescara

Domenica all'Arechi si chiude il trittico di gare ravvicinate. Gregucci a caccia del secondo successo casalingo

0
340

Il trittico di gare ravvicinate per la Salernitana, si chiuderà domenica pomeriggio all’Arechi contro il Pescara. Archiviata anche la trasferta di Cosenza, che ha portato in dote uno zero a zero, buono per la classifica, un po’ meno sotto il piano del gioco, ma che comunque consente di dare continuità di risultati alla gestione Gregucci. Una vittoria, all’esordio contro il Foggia, un pareggio ieri sera al “San Vito – Marulla” contro i lupi e ora la gara che chiuderà il 2018 e anche il girone d’andata, contro il Pescara di Pillon, vittorioso ieri tra le mura amiche contro il Venezia per 1-0. Il tecnico degli abruzzesi al termine della partita ha parlato del match di domenica con la Salernitana, sottolineando che sarà fondamentale dare continuità di risultati. “Aver fatto 29 punti significa molto, ma dobbiamo finire bene a Salerno, perché l’obiettivo fondamentale è avere continuità di risultati”. La sfida dell’Arechi sarà diretta dal signor Luigi Pillitteri di Palermo. Il fischietto siciliano sarà coadiuvato dagli assistenti Giovanni Luciano e Valerio Vecchi, appartenenti alla sezione di Lamezia Terme. Il quarto uomo invece sarà Valerio Marini della sezione di Roma 1. I precedenti tra la Salernitana e l’arbitro siciliano risalgono tutti allo scorso torneo, e vedono un bilancio in equilibrio, con una vittoria, una sconfitta ed un pareggio. Zero a zero all’Arechi contro l’Ascoli, tre a zero sempre tra le mura amiche ai danni del Brescia e stesso risultato per il ko esterno sul campo dello Spezia.