Salerno, accoltellamento per questioni di droga

Un quarantenne salernitano è stato arrestato: dopo l'interrogatorio ha confermato di aver aggredito un 34enne per vecchie ruggini legate al mondo dello spaccio di sostanze stupefacenti.

0
334

Lite tra pregiudicati con un accoltellamento per questioni di droga.
È accaduto ieri pomeriggio a Salerno. Alla Sala Operativa della Questura è arrivata la segnalazione di un’aggressione con accoltellamento ai danni di Serse Serluca, 35enne ai domiciliari per spaccio di sostanze stupefacenti. All’interno della sua abitazione, gli agenti della Squadra Mobile, assieme alla Scientifica, hanno effettuato i rilievi del caso mentre Serluca è stato portato in ospedale in codice rosso: era stati colpito al torace e a varie parti del corpo con diversi fendenti.
La dinamica dei atti è stata ricostruita dagli inquirenti grazie alle testimonianze dei parenti del 35enne. L’aggressione è avvenuta sul pianerottolo dell’abitazione: pare che la vittima abbia aperto la porta all’aggressore. S.A.G., salernitano, 40 anni, è stato arrestato perché ritenuto responsabile dell’accoltellamento. Interrogato, l’uomo ha confessato indicando come movente del gesto una vecchia ruggine con la vittima per questioni legate allo spaccio di sostanze stupefacenti. La perquisizione a casa dell’arrestato ha permesso di sequestrare indumenti sporchi di sangue e il coltello usato dall’aggressore.
Le condizioni della vittima sono stazionarie ma in prognosi riservata: Serluca non è in pericolo di vita.