SalerNoir, premio Velardi a Carlo Lucarelli

Lo scrittore, sceneggiatore, autore di programmi televisivi di grande successo come Blu Notte, fortunatissima serie della Rai dedicata ai grandi misteri italiani sarà domani a Salerno per ricevere il riconoscimento presso la Fondazione Menna alle 19

0
435
Lo scrittore Carlo Lucarelli, vincitore del premio Veraldi 2019

Venti anni con e senza Attilio Veraldi: il SalerNoir Festival le Notti di Barliario onora la memoria del grande scrittore napoletano, uno dei massimi esponenti della cosiddetta “scuola dei duri”, nel ventennale della sua morte, avvenuta a Montecarlo nel 1999. Lo fa con la terza edizione del Premio a lui intitolato, che ogni anno viene assegnato a uno scrittore che con la propria opera più di ogni altro abbia saputo rivisitare e rilanciare i temi portanti della narrativa veraldiana.
Vincitore dell’edizione 2019 del Premio Attilio Veraldi alla carriera è Carlo Lucarelli, scrittore, sceneggiatore, autore di programmi televisivi di grande successo come Blu Notte, fortunatissima serie della Rai dedicata ai grandi misteri italiani. A consegnare allo scrittore emiliano il prestigioso riconoscimento, giovedì 30 maggio alle 19 nel Salone di rappresentanza della sede della Fondazione Filiberto e Bianca Menna di Salerno, in lungomare Trieste 13, sarà il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, con il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, il Presidente della Fondazione Carisal Alfonso Cantarella e il Presidente della Fondazione Menna Claudio Tringali.
Da quest’anno l’Ordine affianca l’associazione Porto delle Nebbie, la Fondazione Carisal e gli Amici della Fondazione Filiberto e Bianca Menna nell’organizzazione del Premio Attilio Veraldi, che nelle scorse edizioni è stato vinto da altri due big della narrativa di genere: Massimo Carlotto nel 2017 e Andrea G. Pinketts nel 2018. Prima di ricevere il Premio Veraldi, Lucarelli parteciperà a un talk show condotto da Massimiliano Amato, e risponderà alle domande del pubblico in sala. Gli attori Cinzia Ugatti, Matteo Amaturo e Claudio Lardo, leggeranno alcuni brani del suo ultimo romanzo “Peccato mortale”, edito da Einaudi.
Il riconoscimento a Lucarelli arriva a conclusione di quasi due mesi di eventi, che hanno imposto il SalerNoir Festival le Notti di Barliario all’attenzione degli appassionati del genere noir, giallo, poliziesco, thriller. Dall’inizio di aprile, la rassegna ha proposto reading letterari, presentazioni di volumi, due premi letterari, il Concorso Nazionale “Premio Barliario” e quello riservato alle scuole, un omaggio al maestro Giorgio Scerbanenco nel cinquantesimo anniversario della sua scomparsa, perfino uno spettacolo teatrale noir: il mondo del poliziesco è stato investigato nelle sue diverse sfaccettature, con un’esplorazione approfondita di tutti i linguaggi attraverso i quali esso viene rappresentato.
La direzione artistica del SalerNoir Festival le Notti di Barliario è affidata alla scrittrice Piera Carlomagno, quella organizzativa a Rosanna Belladonna. Le associazioni che hanno organizzato il festival, svoltosi sotto il patrocinio del Comune di Salerno, hanno stabilito quest’anno partnership con le associazioni Tempi Moderni, Salerno Attiva, Time Off e Art. Tre e con la Libreria La Feltrinelli di Salerno.