Scontri Nocerina-Foggia, gruppo ultras inneggiava al fascismo

Nei guai il gruppo "Vecchio Regime" di Foggia. Questa mattina su ordine della Procura della Repubblica del Tribunale di Nocera Inferiore sono state effettuate diverse perquisizioni. Per i responsabili è stato emesso anche il Daspo da parte del Questore di Salerno

0
103

Avevano portato allo stadio, a Nocera Inferiore, materiale inneggiante al fascismo. Gli agenti del commissariato di Nocera hanno effettuato perquisizioni alle abitazioni e alla sede di un gruppo ultras del Foggia denominato “Vecchio regime”. Nei confronti dei tifosi, il Questore di Salerno ha emesso provvedimento di divieto di accesso a manifestazioni sportive con misure variabili che vanno dai 3 agli 8 anni con obbligo di firma.
Sono diverse le perquisizioni effettuate questa mattina su delega della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. Le perquisizioni sono a carico di otto elementi appartenenti al gruppo ultras foggiano, responsabili di aver introdotto e ostentato all’interno dello stadio “San Francesco” di Nocera simboli propri della Germania nazista.
L’attività di questa mattina giunge a conclusione di una articolata attività di indagine investigativa coordinata dalla Procura di Nocera Inferiore e condotta dal locale Commissariato di Pubblica Sicurezza, che ha permesso di individuare molti dei facinorosi resisi responsabili dei gravi incidenti verificatisi prima e dopo l’incontro di calcio con il Foggia lo scorso mese di settembre. Parte dei tifosi aveva partecipato anche agli scontri post gara.
L’attività di indagine aveva già permesso di arrestare in pochi giorni due persone e di denunciarne 14 a piede libero.
Tra i partecipanti agli scontri c’erano anche quattro degli otto appartenenti al gruppo “Vecchio regime”, destinatari delle perquisizioni odierne.
Le perquisizioni di oggi hanno consentito di requisire numeroso materiale riconducibile a ideologie di estrema destra: una bandiera della Repubblica Sociale; una sciarpa con fasci littori; un targa con firma di Mussolini; un busto sempre di Mussolini e a fumogeni di varie misure.