Scoperta, dai carabinieri della stazione di Buccino, una discarica abusiva di rifiuti speciali in località Macchitelle, nel comune di Sicignano degli Alburni. In un terreno agricolo seminativo non visibile dalla viabilità ordinaria e sottoposto rispetto al piano di campagna, i militari hanno scorto un invaso artificiale recintato da pali in legno e rete metallica colmo di liquami di allevamento. La superficie dell’invaso, realizzato scavando nel terreno e coperto nella parte visibile da guaina isolante, è di circa 1500 mq per un volume di 6000 mc. Da una tubatura in polietilene lungo l’argine del “vascone” fuoriuscivano i liquami organici, riversandosi nel bacino artificiale. La conduttura partiva da un allevamento bufalino che sorge a circa mezzo chilometro dall’invaso, nel confinante comune di Palomonte in localitàSperlonga. Le verifiche effettuate dai carabinieri nell’allevamento hanno consentito di tracciare la condotta e verificare con esattezza il percorso del refluo che dal sito aziendale in prossimità dei paddock, grazie a un sistema meccanico di pompe e condotte, porta i reflui zootecnici nel vascone. La storia, stando a quanto è emerso andava avanti già da qualche anno. Tutte le apparecchiature utilizzate per l’illecito smaltimento sono state poste sotto sequestro, mentre i proprietari dell’allevamento sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.