Siglato il contratto per la nuova Cittadella giudiziaria

Sottoscritto questa mattina un contratto di comodato d'uso con cui il Comune di Salerno affida al Ministero della Giustizia la gestione e l'uso delle palazzine che ospiteranno i servizi generali, la Corte di Appello, il tribunale di sorveglianza e la Procura generale

0
354

Sottoscritto questa mattina al Tribunale di Salerno il contratto di comodato d’uso con cui il Comune di Salerno affida al Ministero della Giustizia la gestione e l’uso delle palazzine D, E e F della nuova Cittadella Giudiziaria. I locali ospiteranno i servizi generali, la Corte di Appello, il tribunale di sorveglianza e la Procura generale.
Per il governatore della Campania, quello odierno è “un momento storico. Oggi possiamo dire che abbiamo l’edificio giudiziario più moderno d’Italia, un’opera di grande bellezza architettonica. Non c’é nessuna Cittadella Giudiziaria che ha la stessa fruibilità di questa di Salerno” – ha detto il presidente della Regione alla firma del contratto.
I sei edifici della Cittadella – ha fatto sapere il presidente della Corte di Appello, Iside Russo – saranno intitolati a personalità nazionali illustri e che per questo è stata istituita una commissione.