Sportello socio-legale per i detenuti a Eboli e Fuorni

Sei tra assistenti sociali e avvocati cureranno gli interessi dei detenuti

0
464

Uno sportello socio-legale per i detenuti della casa circondariale di Fuorni e dell’Icatt di Eboli. Il progetto durerà 4 mesi ed è a cura dell’associazione “Il Faro”, rappresentata da Anna Ansalone e promosso dll’ufficio regionale del garante per le persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale.
Sei i componenti dello staff, tutti avvocati ed assistenti sociali, che per quattro mesi assisteranno i detenuti gratuitamente.
“Il nostro intento è supportare la tutela dei diritti dei detenuti e la loro dignità anche mentre scontano una pena. Speriamo che questo progetto sia l’inizio di una nuova collaborazione fattiva e concreta a disposizione dell’amministrazione penitenziaria” – ha detto il presidente dell’associazione Anna Ansalone.