“Stop Africa”, scritte razziste nei pressi di un centro migranti

L'autore delle scritte, un 25enne di Siano, è stato arrestato anche per lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale: aveva imbrattato una pensilina degli autobus a Castel San Giorgio con scritte naziste e una svastica

0
304

“Stop Africa” e una svastica scritte su una pensilina degli autobus, nei pressi di un centro di accoglienza per immigrati a Castel San Giorgio. Il responsabile, un 25enne di Siano, è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino. Nel corso del fermo, uno dei militari è rimasto leggermente ferito per la reazione del giovane. L’arresto è scattato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e per imbrattamento con scritte inneggianti l’ideologia fascista.
Il fatto è accaduto in località Torello di Castel San Giorgio, nelle vicinanze di un centro di accoglienza per i migranti