Stop alla zona rossa nel Vallo di Diano

Il dipartimento di prevenzione della Asl di Salerno ha comunicato oggi che, visto l'esiguo numero dei casi positivi nei comuni di Sala Consilina, Atena Lucana, Caggiano, Auletta e Polla, non si ritiene più necessario il rinnovo dell’ordinanza. Per Ariano Irpino proroga fino al 20 aprile

0
245

Stop alla zona rossa nei cinque comuni del Vallo di Diano (Sala Consilina, Polla, Auletta, Caggiano e Atena Lucana). Il dipartimento di prevenzione della Asl di Salerno ha comunicato oggi che «sulla base della situazione dell’esiguo numero dei casi positivi ancora sussistenti nei cinque comuni, non si ritiene più necessario il rinnovo dell’ordinanza, considerando che la situazione è in netto miglioramento e che nell’ultima settimana sono stati effettuati circa 120 tamponi per la ricerca del Covid-19, con esito negativo per nuovi casi».
L’Unità di crisi della Regione Campania ha condiviso le valutazioni «sull’insussistenza, allo stato, di indicazioni per la conferma delle misure restrittive» per i cinque comuni del Vallo di Diano. Così come per Ariano Irpino, comune dell’Avellinese per il quale invece le misure sono state prorogate fino al 20 aprile, anche i 5 comuni del Vallo di Diano sono in quarantena dallo scorso 15 marzo, quando con un’ordinanza del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca furono “blindati” i territori comunali per far fronte all’improvviso aumento dei contagi da coronavirus. Le misure sono state prorogate con una nuova ordinanza lo scorso 31 marzo, con scadenza al 14 aprile. Nell’ordinanza con la quale viene prorogata la zona rossa di Ariano Irpino si legge del parere espresso dalla Asl di Salerno in merito al miglioramento della situazione nel Vallo di Diano e della condivisione del parere da parte dell’Unità di crisi regionale.