Strada in salita per la Paganese. Cavese battagliera a Trapani

La Juve Stabia supera la Reggina e allunga sulla seconda in classifica

0
120

La Juve Stabia supera al “Menti” la Reggina e allunga in classifica sul Trapani, ora distante sei punti. Una rete fortunosa dell’ultimo arrivato Germoni, consente agli uomini di mister Caserta di conquistare l’intera posta in palio. Uno a zero il risultato finale, che consente all’estremo difensore Branduani di portare a 781′ minuti l’imbattibilità casalinga. E dove non arriva il portiere, ci pensa Mezavilla a salvare sulla linea una conclusione a botta sicura di Doumbia. I calabresi al secondo ko esterno consecutivo perdono terreno in classifica, e neanche la cura Drago sembra aver funzionato fino a questo momento. Silenzio stampa per la formazione dello Stretto, che finisce in ritiro per ritrovare la serenità. Il Trapani non va oltre il pareggio tra le mura amiche contro una battagliera Cavese. Vantaggio dei metelliani con Tumbarello, poi ripreso da Tulli. Il sorpasso dei siciliani arriva su calcio di rigore di Tougourdeau. Nel finale ci pensa Bacchetti a riportare le due squadre in parità, e al triplice fischio è 2-2. Il Catanzaro vince di misura tra le mura amiche. Auteri cambia e incassa il quinto risultato di fila, allungando la striscia a sei vittorie e due pareggi. Signorini al 5′ della ripresa regala i tre punti ai giallorossi, che volano al terzo posto in classifica, approfittando del ko del Catania sul campo della Vibonese per 2-0. Polidori, grazie ad una doppietta, il secondo gol su calcio di rigore, fa gioire mister Calabro. Il Rende supera in casa per 3-1 il Francavilla. Rotto il tabù vittoria per gli uomini di Modesto, che piazzano il tris grazie alle reti di Rossini, Borrello e Franco, intervallati dal gol di Marino dell’illusorio 1-1. Pareggiano per 1-1 Vibonese e Casertana. A Camilleri risponde Mancino nella ripresa in pieno recupero, mentre finisce zero a zero Paganese – Bisceglie. Rinviate Potenza – Sicula Leonzio e Siracusa – Rieti, mentre ha riposato il Matera.