Battipaglia, terminato il disinnesco della bomba

Sono state necessarie sei ore per la bonifica. I militari, dopo aver effettuato un foro sull'ordigno, hanno svuotato l'esplosivo con un getto d'acqua ad alta pressione

0
502
(foto di repertorio)

Sono terminate le operazioni di bonifica dell’ordigno bellico a Battipaglia. Le persone evacuate in mattinata stanno facendo rientro nelle proprie abitazioni.
Gli artificieri del 21/mo Reggimento Guastatori di Caserta hanno impiegato sei ore per disinnescare la bomba d’aereo risalente alla Seconda guerra mondiale, rinvenuta in un terreno di via Villani in località Spineta. I militari, dopo aver effettuato un foro sulla bomba, hanno svuotato l’esplosivo con un getto d’acqua ad alta pressione.
Nel pomeriggio, grazie a un parziale svuotamento dell’ordigno, erano state aperte al traffico A2 e Statale 18.
L’involucro del residuato bellico resta come cimelio alla città di Battipaglia e – stando a quanto dichiarato dal sindaco – sarà custodito nel palazzo del Comune.