Terremoto di magnitudo 4.6 nella notte a Ravenna

Scossa avvertita anche a Bologna e in altre province dell'Emilia-Romagna fino al Veneto, verso Rovigo. Non ci sarebbero danni a persone e cose

0
379

Un terremoto di magnitudo 4.6 si è verificato dopo la mezzanotte di ieri sera tra le province di Forlì-Cesena e Ravenna. L’epicentro è a 11 km dalla città e a 25 chilometri di profondità. L’evento è stato avvertito nettamente dalla popolazione anche di altre regioni. Dalle prime verifiche effettuate dalla sala situazione Italia del dipartimento della Protezione civile non risulta che la scossa abbia provocato danni a persone o cose.
Il terremoto è stato avvertito anche a Bologna e in altre province dell’Emilia-Romagna fino al Veneto, verso Rovigo. Il Comune di Ravenna ha disposto, in via precauzionale, la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, dai nidi all’università.
Dopo la prima scossa, se ne sono verificate altre cinque più leggere nella zona di Ravenna e Ferrara. La più forte è stata di magnitudo 3.0, le altre tra i 2.0 e i 2.2.