Tre nuovi positivi, e Napoli fa lo sceriffo

Contagi tra Salerno e Pellezzano. Zona orientale, multe da mille euro in 3 locali per mancato utilizzo delle mascherine: il blitz guidato dal sindaco, tra propaganda e stretta anti Covid. Polemiche su Loffredo col Dpi abbassato

0
178

Sono tre i nuovi positivi Covid tra Salerno e provincia. Ma sono tre anche le prime multe da mille euro ciascuna, inflitte ai trasgressori della mascherina, elevate a seguito dell’ultima ordinanza di De Luca. Le sanzioni tutte nel capoluogo. E in serata un sito web diffonde la notizia di un caso di positività che riguarderebbe un ultracinquantenne molto conosciuto a Salerno, uomo di cultura, scrittore, attore, counselor e animatore di laboratori teatrali e linguistici. Sarebbe ricoverato in condizioni serie in terapia intensiva a Scafati. Il suo contagio sarebbe riconducibile al cluster di Pisciotta. Anche la moglie sarebbe infetta.
I nuovi casi di positività: giallo Pellezzano. Dei nuovi contagi, l’Asl ne colloca due a Salerno – senza specificare la zona – ed uno nel Comune di Pellezzano. Probabile, tuttavia, che il positivo risieda in un’area di confine con il capoluogo. La vicenda assume i contorni del giallo, quando arriva la smentita del sindaco Francesco Morra. Il primo cittadino di Pellezzano nega «categoricatemente – spiega una nota -, la notizia apparsa sui profilo social di diverse testate giornalistiche e di alcune emittenti televisive che ha indicato la positività al Covid-19 di un soggetto residente a Pellezzano (a seguito di segnalazione fatta dall’Asl di Salerno)». «Come già indicato nella giornata di ieri (venerdì, ndr)- precisa Morra – il caso di positività di una dipendente di Centro di riabilitazione di Coperchia, risulta essere sotto controllo, innanzitutto perché questa signora non è residente nel Comune di Pellezzano, ma in zona Carmine a Salerno dove si è registrato un focolaio di contagi, e in secondo luogo perché proprio ieri (venerdì, ndr), a seguito dei tamponi effettuati a tutti i dipendenti e i pazienti della struttura, i risultati hanno dato esito negativo. Inoltre, la struttura è stata prontamente sanificata e le attività riabilitative sono state sospese». Intanto, nel bollettino della task force regionale, riferito ai casi riscontrati due giorni fa, ci sono 21 nuovi positivi in Campania (6 a Salerno, uno a Pisciotta, uno ad Agropoli), su 2.434 tamponi effettuati. Sono 12 i nuovi guariti, zero i decessi, e 4.901 gli attuali malati.
Mascherine, le prime maxi sanzioni. Le prime sanzioni da mille euro, per mancato utilizzo della mascherina al chiuso toccano a tre esercizi commerciali della zona orientale. Palazzo di Città fa sapere che «non si esclude la chiusura degli stessi locali». A completare il quadro, il blitz della polizia municipale, guidato dal sindaco. Napoli «ha effettuato personalmente sopralluoghi per constatare se gestori e personale degli esercizi commerciali rispettassero le disposizioni anti Covid». Intanto, sulla pagina Fb del primo cittadino fioccano le polemiche: nelle foto postate si nota l’assessore al commercio, Dario Loffredo, con la mascherina abbassata.
Riapertura Unep. Intanto l’Humanitas Salerno garantirà l’invio, presso l’Unep di piazza Matteotti, di soccorritori idonei e qualificati al rilevamento della temperatura corporea del personale e degli utenti, così come richiesto dal presidente della Corte d’Appello Iside Russo.

(Dal Quotidiano del Sud di Salerno-L’ALTRAVOCE della tua Città)