Truffa dello specchietto, in manette due paganesi

I due, entrambi pregiudicati, hanno tentato di truffare un giovane automobilista salernitano nel centro della città capoluogo

0
164

Hanno tentato di estorcere denaro a un automobilista in pieno centro a Salerno con la famigerata truffa dello specchietto. Per questo motivo due pregiudicati – A.V. di 37 anni e e N.A. di 30 anni, entrambi paganesi – sono stati arrestati dalla Polizia.
I due hanno provato a truffare un giovane salernitano con la scusa di un falso incidente. Il giovane è stato prima convinto ad avvicinarsi ad un bancomat e poi minacciato di consegnare la somma di denaro, circa 200 euro, per risarcire il presunto danneggiamento dello specchietto della loro autovettura. I genitori del giovane automobilista hanno allertato le forze dell’ordine dopo aver ricevuto una telefonata con cui il figlio illustrava l’incidente. Gli agenti della Sezione Volanti sono intervenuti rapidamente, proprio mentre il giovane stava prelevando ad un bancomat il denaro da consegnare ai due malviventi come risarcimento del danno. Alla vista della pattuglia della Polizia i due hanno tentato la fuga ma sono stati subito bloccati. Per i due pregiudicati è stato disposto il carcere: uno è finito a Fuorni, l’altro ai domiciliari.