Truffe informatiche, un arresto nel Salernitano

La Polizia Postale ha arrestato un 66enne che accedeva abusivamente all'interno dei sistemi di pagamento online delle vittime facendo partire dai loro conti ordini di pagamento da un account aperto rubando l'identità dei truffati.

0
141

Con una truffa informatica è riuscito ad appropriarsi di 200mila euro. Per questo motivo è stato arrestato un abile truffatore informatico del Salernitano.
L’uomo, un 66enne, è indiziato di aver rubato codici bancari e identità digitale di diverse vittime. Il truffatore accedeva abusivamente all’interno di sistemi di pagamento on line delle vittime, facendo partire dai loro conti ordini di pagamento mediante bollettini postali on line. Con un articolato sistema in poco tempo è riuscito a sottrarre ai conti degli ignari truffati circa 200mila euro. Gli ordini di pagamento avvenivano tramite un account che il truffatore aveva aperto a nome degli ignari utenti, vittime anche di furto di identità digitale.
La sezione Financial Cybercrime della Polizia Postale di Salerno ha individuato e arrestato l’uomo che al momento è ai domiciliari.