Un Napoli bello a metà, torna da Bologna con un pareggio

Primo tempo di marca azzurra, con Manolas che porta in vantaggio gli uomini di Gattuso. Nella ripresa la strigliata di Mihajlovic trasforma i felsinei che trovano il pari con Barrow. Annullate due reti a Mbaye e Palacio

0
252

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Mbaye (83′ Denswil), Tomiyasu, Danilo, Krejci (65′ Dijks); Soriano, Medel (78′ Baldursson), Dominguez (78′ Poli); Skov Olsen (65′ Orsolini), Palacio, Barrow. All. Mihajlovic

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj; Zielinski (83′ Allan), Demme, Elmas (69′ Fabian Ruiz); PoMbayelitano (61′ Callejon), Milik (69′ Mertens), Lozano (61′ Insigne). All. Gattuso

Reti: 7′ Manolas (N), 80′ Barrow (B)

Ammoniti: Tomiyasu (B), Di Lorenzo (N)

Un tempo per parte e al Dall’Ara finisce 1-1 tra Bologna e Napoli. Meglio gli azzurri nel primo tempo che al 7′ trovano il gol del vantaggio, direttamente dagli sviluppi di un calcio d’angolo. Politano teso al centro trova la testa di Manolas. Il greco in tuffo colpisce perfettamente il pallone che finisce alle spalle del portiere. Il vantaggio galvanizza gli azzurri che al 21′ ancora dagli sviluppi di un corner sfiorano il raddoppio. Il canovaccio è sempre lo stesso, Politano cerca e trova la testa di Manolas, ma questa volta la mira del centrale greco non è perfetta, e la palla termina di poco fuori. La risposta del Bologna arriva al 23′. Calcio d’angolo per i felsinei e scarico per Nicolas Martin Dominguez. Traversone e palla sul secondo palo a cercare il colpo di testa di Ibrahima Mbaye che finisce in rete. Gioco fermo e dopo due minuti il Var evidenzia una posizione di fuorigioco del difensore, con la rete che viene annullata. Il Napoli torna a macinare gioco e al 25′ gli azzurri con una bella azione tutta di prima si rendono pericolosi. Demme fa partire in contropiede Politano. Controllo dell’ex Inter che rientra e serve sulla corsa Di Lorenzo che dal fondo mette un pallone troppo lungo per Milik. Sospiro di sollievo per la difesa felsinea. Nella ripresa il Bologna torna in campo trasformato e su un errore di Zielinski parte in contropiede con Soriano che in verticale serve Rodrigo Palacio. Movimento perfetto dell’argentino, che controlla e batte Meret in diagonale. Anche qui interviene il Var per determinare la posizione irregolare dell’argentino, con la rete annullata. Non c’è due senza tre e al terzo tentativo il Bologna trova meritatamente il pareggio. Ancora Soriano protagonista. L’ex Sampdoria controlla di petto il pallone e lancia il solito Barrow. L’attaccante si allarga e in diagonale supera Meret. Tutto da rifare per il Napoli, che manda in campo tutti i titolari. La musica, però, non cambia ed è ancora il Bologna a rendersi pericoloso in contropiede. Nel finale i felsinei colpiscono anche un palo con Danilo, ma il risultato non cambia. Finisce 1-1 tra Bologna e Napoli.