Visite mediche per Calaiò, la presentazione ufficiale

L'incognita maggiore per l'attaccante resta il suo stato di forma: è reduce da uno stop forzato a seguito della squalifica inflittagli il 23 luglio scorso dal Tribunale Federale Nazionale della FIGC, prima di due anni poi ridotta in seguito al ricorso presso la Corte federale d’Appello

0
471

Inizia oggi l’avventura con la maglia della Salernitana di Emanuele Calaiò, che sarà presentato insieme all’altro acquisto l’uruguaiano Walter Lopez, alle ore 17 nella sala stampa del Centro Sportivo Mary Rosy. L’arciere questa mattina ha svolto le visite mediche presso il centro Check-Up. Accompagnato dal direttore sportivo granata Angelo Fabiani e dal medico sociale Italo Leo, l’attaccante si è presentato di buonora pronto per i consueti testi fisici. Dopo un pranzo veloce, il bomber che lo scorso 8 gennaio ha compiuto 37 anni, svolgerà il suo primo allenamento con la maglia granata. Calaiò arrivato dal Parma in questa finestra del mercato invernale, conoscerà il tecnico Gregucci ed i compagni, e effettuerà subito dei test atletici per capire il suo stato di forma. L’incognita maggiore, infatti, resta solo questa, visto l’indiscusso valore di questo attaccante che in carriera ha segnato tanto con le maglie di Torino, Ternana, Messina, Pescara, Napoli, Siena, Genoa, Catania, Spezia e appunto Parma. Ben 194 le reti totali in carriera per il palermitano, un bottino decisamente importante realizzato in diverse categorie dalla massima serie fino alla C. L’arciere è reduce da uno stop forzato a seguito della squalifica inflittagli il 23 luglio 2018 dal Tribunale Federale Nazionale della FIGC, prima di due anni poi ridotta in seguito al ricorso presso la Corte federale d’Appello fino al 31 dicembre 2018. Il giocatore, che a Parma ha messo insieme 79 presenze e 32 reti, ha scelto Salerno e la Salernitana firmando un accordo di un anno e mezzo, per riavvicinarsi finalmente a Napoli, città natale della moglie.

Massimiliano Grimaldi

Massimiliano Grimaldi